menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marco Ruggiero e Anna Caroli

Marco Ruggiero e Anna Caroli

Comunità energetica, la proposta dei Cinque Stelle in Consiglio comunale

E' una forma di aggregazione di cittadini, piccole e medie imprese e Amministrazioni comunali che si prefiggono lo scopo di produrre energia non inquinante

SAN VITO DEI NORMANNI - In vista del prossimo Consiglio comunale, convocato per il 14 dicembre 2020, i consiglieri del Movimento 5 Stelle, Marco Ruggiero e Anna Caroli, forza di opposizione nell’assise di San Vito dei Normanni, hanno depositato una mozione avente ad oggetto l'istituzione delle comunità energetiche nel territorio comunale. Disciplinate inizialmente dalla direttiva numero 2001 del 2018, recepita dal legislatore italiano con il decreto legge 162/2019, le comunità energetiche costituiscono forme di aggregazione di cittadini, piccole e medie imprese e Amministrazioni comunali che si prefiggono lo scopo di produrre energia in forme non inquinanti per l'auto-consumo della stessa oppure per la vendita a potenziali acquirenti interessati.

I Cinque Stelle di San Vito spiegano che "di indubbia rilevanza sono i benefici che le comunità energetiche potrebbero garantire nel territorio di San Vito dei Normanni. Al riguardo, preme anzitutto rilevare l'esistenza di benefici diretti per i membri che aderiscono alle comunità, tra i quali figura la riduzione dei costi in bolletta, determinata dal minor utilizzo del sistema elettrico. Inoltre, non possono essere trascurati neanche i benefici indiretti. All'iniziale previsione che la creazione di comunità energetiche venga sostenuta con una tariffa incentivante applicata per un periodo ventennale (individuata con decreto ministeriale del Ministero dello Sviluppo Economico in applicazione dell'articolo 42-bis del D.L. 162/2019), si è infatti aggiunta la possibilità di accedere alle detrazioni del 110% (cd. Superbonus) nel caso di interventi di riqualificazione complessa per la realizzazione di impianti fotovoltaici in occasione della creazione di comunità energetiche".

"Un'occasione - chiosano i consiglieri M5S - che l'Amministrazione comunale non può farsi sfuggire, considerato che l'Italia si colloca al diciannovesimo posto nella classifica dei Paesi dell'Unione Europea che vivono condizione di povertà energetica. Un problema particolarmente avvertito a San Vito dei Normanni, dove numerose famiglie non hanno la possibilità di accedere ad un quantitativo di servizi energetici minimi sufficiente a far fronte alle loro necessità a causa dell'insostenibilità dei costi riportati in bolletta, situazione che le ripercussioni economiche e sociali provocate dalla pandemia tutt’ora in corso sembrano destinate ad aggravare ulteriormente".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pareti "scorticate" a causa dell’umidità: "Ecco come viviamo e nessuno interviene"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento