menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torre Santa Susanna, rescisso il contratto per il rifacimento del manto stradale

I lavori dovevano cominciare nel 2019, ma nella determinazione del Comune vengono elencati gravi inadempienze da parte della ditta

TORRE SANTA SUSANNA - Un appalto da 460mila euro e spicci in fumo, il manto stradale di Torre Santa Susanna ancora di sistemare. A fine febbraio il Comune di Torre ha rescisso il contratto con una ditta di Veglie. Il motivo della scelta estrema lo si trova nella determinazione numero 92 del 26 febbraio 2021. Qui vengono spiegate le ragioni del Municipio torrese, guidato dal sindaco Michele Saccomanno.

Il contratto con la ditta di Veglie viene siglato il 26 luglio 2019. I lavori vengono avviati ai primi di agosto. C'è anche un verbale di consegna, datato 06 settembre. Ma qualche giorno dopo cominciano i problemi: per l'impresa ci sarebbero difformità tra stato dei luoghi e progetto. Cantiere sospeso. Dopo alcuni rimpalli tra vari uffici, il giorno 11 settembre viene sottoscritto un successivo verbale di consegna parziale, privo di riserve, con il quale si dà seguito a lavori per circa il 20% del complessivo. 

Tutto risolto? Per niente. A dicembre il "datore di lavoro", un architetto, ordina di dar seguito ai lavori, almeno nelle parti prive di osservazioni. Il 20 dicembre c'è la messa in mora dell'impresa di Veglie per grave inadempimento contrattuale. La ditta, dal canto suo, invia una comunicazione nella quale respinge le contestazioni a lei attribuite. Così si arriva a oggi, con la rescissione del contratto. E le strade torresi ancora da rifare. Intanto il Comune di Torre si riserva l'irrogazioni di penali, per porre fine a questa vicenda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento