rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Sport

Autoriduzione compensi, Moscelli e Pizzolla firmano l'accordo

BRINDISI – Fabio Moscelli e Nicola Pizzolla hanno raggiunto l’accordo con il Football Brindisi. Questa mattina, dopo l’incontro della società con i procuratori Alberto Bergossi (che cura gli interessi di Moscelli) e Fulvio Franiamone (per Pizzolla), i due giocatori hanno sottoscritto l’intesa. Vale a dire: decurtazione dello stipendio e prolungamento del contratto sino al 2012. Discorso che è stato fatto nei giorni scorsi a tutti gli altri giocatori del Brindisi legati da contratto in scadenza a giugno del 2011 dal nuovo gruppo che controlla la società biancazzurra, in modo da contenere i costi rispetto alla passata gestione.

BRINDISI - Fabio Moscelli e Nicola Pizzolla hanno raggiunto l'accordo con il Football Brindisi. Questa mattina, dopo l'incontro della società con i procuratori Alberto Bergossi (che cura gli interessi di Moscelli) e Fulvio Franiamone (per Pizzolla), i due giocatori hanno sottoscritto l'intesa. Vale a dire: decurtazione dello stipendio e prolungamento del contratto sino al 2012. Discorso che è stato fatto nei giorni scorsi a tutti gli altri giocatori del Brindisi legati da contratto in scadenza a giugno del 2011 dal nuovo gruppo che controlla la società biancazzurra, in modo da contenere i costi rispetto alla passata gestione.

"Quello attuale è un calcio povero - dice Vittorio Galigani, presidente in pectore del Brindisi - per cui bisogna stare molto attenti all'equilibrio tra uscite e ricavi per poter mantenere in piedi una società sportiva. Riempirla di debiti è facile. Noi miriamo ad una gestione oculata. Abbiamo fatto questo discorso a tutti i giocatori. Con alcuni abbiamo già un'intesa. Come Moscelli e Pizzolla. Con gli altri stiamo trattando man mano che il tempo ce lo consente".

Ovviamente anche queste intese, così come tutte le altre, verranno formalizzate nel momento in cui Vittorio Galigani e la cordata di imprenditori tarantini diventeranno proprietari a tutti gli effetti della società. L'appuntamento con il notaio è slittato nuovamente per via, si dice, della corsa frenetica contro il tempo che la nuova società sta facendo per allestire la squadra.

Ora dovrebbe essere fissato per i primi giorni della prossima settimana. La famiglia Barretta, attuale proprietaria del club, da quando è uscita di scena non rilascia più dichiarazioni sulla società e la squadra che loro hanno creato. Ma persone a loro vicine dicono che avrebbero sollecitato per chiudere nei primi giorni della prossima settimana perché vogliono giungere al punto.

Per cui entro martedì o al massimo mercoledì dovrebbe essere messo nero su bianco il passaggio di consegne. Intanto Vittorio Galigani, che assumerà l'incarico di presidente, il suo vice Antonio Pupino, e tutto il resto dello staff, come si è detto, stanno continuano a lavorare per cercare di completare l'organico. In mattinata, oltre a chiudere positivamente con Moscelli e Pizzolla, è stata raggiunta l'intesa con Luigi Pisa, 24 anni, esterno sinistro di difesa, proveniente dal Manfredonia.

Intesa anche con Francesco De Cesare (ne abbiamo già dato notizia ieri), nato nel 1991, centrocampista proveniente dalle giovanili del Taranto, e Matteo Piergaldini, 20 anni, attaccante, proveniente dalla Primavera dell'Ancona. Al momento non ci sono notizie di eventuali partenze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autoriduzione compensi, Moscelli e Pizzolla firmano l'accordo

BrindisiReport è in caricamento