rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Calcio

Virtus Francavilla, botta e risposta col Foggia: il derby pugliese finisce 2-2

Nel match valevole per la trentasettesima giornata del campionato di Serie C, girone C, i biancazzurri hanno lottato incassando un altro pareggio che ha portato a quota otto le partite senza vittoria

Botta e risposta tra Virtus Francavilla e Foggia, in un derby pugliese emozionante e tutto sommato equilibrato per larghi tratti della partita. Ancora una partita senza successo per il club della Città degli Imperiali, che non vince da otto partite: dopo questo pareggio è salito a quota 56 punti in classifica. Per conquistare definitivamente il quinto posto bisognerà attendere quindi l'ultima giornata di campionato.

Virtus Francavilla-Foggia, le formazioni iniziali

VIRTUS FRANCAVILLA (3-4-3): Nobile; Idda, Miceli, Caporale; Carella, Toscano, Franco, Ingrosso; Perez, Patierno, Maiorino.All.Taurino.

FOGGIA (4-3-3): Dalmasso; Garattoni Girasole,Petermann,Rizzo; Rocca, Gallo, Di Paolantonio; Merola, Curcio, Di Grazia. All. Zeman.

Il primo tempo

Entrambe le squadre hanno tentato di imporre un pressing intenso fin dalle prime battute di gioco, in particolare i satanelli si sono disposti con una linea difensiva molto alta, a cercare di ingabbiare i padroni di casa nella loro metà campo. La fase iniziale della gara è stata spezzettata, a causa di diversi falli ravvisati dal direttore di gara e ruvidi contrasti in mezzo al campo. Il copione offensivo della Virtus ha visto una quasi costante ricerca della profondità imbeccando le punte, soprattutto Perez, che ha nelle corde questo tipo di situazioni: suo il primo squillo biancazzurro, con un colpo di testa finito fuori su invito di Caporale. Lo stesso Perez, poco dopo, è stato anticipato di un soffio dal portiere Dalmasso sugli sviluppi di un corner insidioso calciato da Maiorino. La risposta del Foggia è arrivata in occasione del tiro di prima di DI Paolantonio, terminato alto sulla traversa. Gli uomini guidati da Zeman hanno cercato spezzo le corsie esterne con le combinazioni tra i terzini e le ali, trovando il vantaggio al 18': Rizzo ha saltato Carella per poi servire un cross su cui si è avventato Merola nel più classico dei movimenti senza palla zemaniani. La Virtus Francavilla ha reagito puntando sul proprio possesso palla ragionato, anche se la manovra è sembrata imballata e forse troppo prevedibile; nel finale del primo tempo però una verticalizzazione dalle retrovie ha innescato Maiorino che ha prontamente servito Patierno, andato alla conclusione respinta in qualche modo da Dalmasso. Più convinti nel finale di frazione i biancazzurri, vicinissimi al pareggio con Perez, il cui colpo di testa sugli sviliuppi di un corner è stato respinto sulla linea da Rizzo. Proprio al 45' però il capitano dei padroni di casa è lesto a pareggiare sul cross rasoterra di un ispirato Maiorino: un primo tempo finito in crescendo, a livello caratteriale, degli uomini di Taurino.

Il racconto del secondo tempo

Nella ripresa è stato il Foggia a rendersi pericoloso in avvio, col tiro dalla distanza di Gallo ben respinto da Nobile. La Virtus ha ancora puntato sull'attacco della profondità, mentre gli ospiti si sono dimostrati particolarmente attivi sul versante destro, grazie alla catena formata da Garattoni e Merola. Le prime battute del secondo tempo sono sembrate simili a quelle del primo, dove ci sono stati diversi capovolgimenti di fronte. I biancazzurri col passare del tempo hanno provato ad abbassare i ritmi preoccupandosi di coprire sugli inserimenti centrarli degli avversari: in tal senso Taurino ha spostato Carella verso il centro del campo Carella ed ha sistemato la linea difensiva a quattro uomini per creare più densità in mezzo. E su una ripartenza la Virtus Francavilla ha colto la chance del sorpasso, grazie a Patierno che ha saltato Petermann costringendolo al fallo. L'arbitro ha assegnato così un calcio di rigore, trasformato da Maiorino. Le linee strette della Virtus sono servite a far fronte al forcing foggiano, caratterizzato dalla continua ricerca di uomini in area tramite i cross: proprio in una situazione del genere i rossoneri hanno pareggiato i conti sull'imbucatadi Garofalo a centro area all'87'. Nulla da segnalare nel finale, il derby pugliese è terminato così, senza sussulti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virtus Francavilla, botta e risposta col Foggia: il derby pugliese finisce 2-2

BrindisiReport è in caricamento