Sport

Enel, il punto sul mercato: "Banks non resterà, con Scott trattativa aperta"

Banks non resterà. La trattativa per trattenere Scott è in corso. A breve dovrebbe essere annunciato il nuovo play. Il general manager Alessandro Giuliani ha fatto il punto sul mercato dell'Enel Basket Brindisi

Tullio Marco Marino e Alessandro Giuliani

BRINDISI – Banks non resterà. La trattativa per trattenere Scott è in corso. A breve dovrebbe essere annunciato il nuovo play. Il general manager Alessandro Giuliani ha fatto il punto sul mercato dell’Enel Basket Brindisi nel corso di una conferenza stampa svoltasi nel pomeriggio di oggi (29 giugno) al PalaPentassuglia. Al suo fianco c’era il direttore sportivo del sodalizio biancazzurro, Tullio Marco Marino, che invece ha illustrato le principali novità riguardanti la campagna abbonamenti e l’organizzazione del settore giovanile (le dichiarazioni di Marino).

Sul fronte mercato, dunque, Giuliani  ha chiarito che il club, ad eccezione di Scott e Cardillo (che ha già firmato il prolungamento del contratto), non intende riconfermare nessun altro fra i reduci della passata stagione. La volontà di trattenere i due azzurri Zerini e Cournooh (accasatisi rispettivamente ad Avellino e Pistoia) in realtà c’era, ma si è scontrata con un budget che non consente voli pindarici.

“Zerini – spiega Giuliani – ha utilizzato l’escape (clausola rescissoria, ndr) prevista dal suo contratto. Noi abbiamo cercato di tenerlo entro il budget che abbiamo in testa, facendogli un’offerta biennale. Ma quella di Avellino era più alta e Andrea, dopo 5 anni con noi, ha fatto una scelta che rientra nella logica dell’essere professionista”. Discorso analogo vale per Cournooh, al quale la società già lo scorso febbraio aveva proposto una rimodulazione del contratto che prevedeva un significativo aumento salariale per le stagioni a venire.  “Ma David – ammette il Gm – no ha accettato la nostra offerta e allora abbiamo deciso di uscire dal rapporto contrattuale”. Giuliani rimarca che Cournooh è stato a Brindisi due anni. Zerini, come detto, cinque. “Questo vuol dire – spiega il dirigente – che qui si fa programmazione”.

Alla voce arrivi al momento figurano il play-guardia Marco Spanghero (“Adatto al ruolo di partire dalla panchina – spiega Giuliani – è alla ricerca di riscatto dopo una stagione non andata bene, per lui e per la squadra, in Legadue, con la Scaligera Verona”), il centro Agbelese (“Corre tanto- afferma ancora Giuliani – è bravo nelle stoppate, dà atletismo in attacco e protezione in difesa, sarà un 5 pronto a dare il suo contributo della panchina) e l’ala M’baye, presentato da Giuliani come il 4 titolare.

A questo punto si attendono delle novità per quanto riguarda il nuovo play e Scott. Sul primo fronte, si spera di chiudere una trattativa prima che Giuliani e coach Meo Sacchetti vadano a seguire la Summer League, dove osserveranno di persona una serie di americani visti finora solo in dvd.

Per quanto riguarda Scott, Giuliani dichiara che la trattativa è iniziata pochi giorni fa, quando la guardia statunitense con passaporto jamaicano è rientrata da Porto Rico, dove ha appena terminato il campionato. “Stiamo cercando di tenere – ammette il gm – siamo in trattativa solo con lui, fra i giocatori della passata stagione”. Porte chiuse, quindi, a una conferma di Banks. “Da lui – afferma il Gm – non stiamo aspettando alcuna risposta. Gli abbiamo già formulato un’offerta importante e non l’ha accettata”. Nell’organico inoltre verrà inserito un giovane esterno italiano nato nel 1996, che arriverà con la formula del parametro a vita. Si tratta di un ingaggio che dovrebbe dare i suoi frutti in prospettiva, “nel giro di 2-3 anni”.

Giuliani ha toccato infine il capitolo competizioni europee, annunciando che la società ha chiesto una wild card per l’edizione 2016/17 della Fiba Champions League, ma la situazione di caos venutasi a creare fra la Fip (Federazione italiana pallacanestro) e le società italiane che hanno sottoscritto un contratto l’organismo concorrente alla Fiba (Federazione internazionale basket), complica le cose. E poi c’è da segnalare una novità riguardante lo stesso general manager, che si è legato all’Enel per i prossimi due anni, con eventuale proroga per il terzo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enel, il punto sul mercato: "Banks non resterà, con Scott trattativa aperta"

BrindisiReport è in caricamento