rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Sport

Il derby al vertice con la Junior va al Conversano per tre punti

FASANO - La Junior Fasano non riesce a fermare la capolista: il derby va al Conversano che così è matematicamente primo nella stagione regolare. È stato un'autentica grande festa della pallamano pugliese, davanti a oltre seicento spettatori, con la palestra Zizzi traboccante di pubblico fra cui una rappresentanza di sostenitori ospiti. Dopo cinque vittorie consecutive la Junior cede quindi il passo alla squadra che era stata l'ultima a batterla in campionato. In attesa del posticipo di martedì la Junior è però tornata seconda: i biancoazzurri sono ora a quota trenta con Bologna e Noci, e nella classifica avulsa la Junior è in vantaggio.

FASANO - La Junior Fasano non riesce a fermare la capolista: il derby va al Conversano che così è matematicamente primo nella stagione regolare. È stato un'autentica grande festa della pallamano pugliese, davanti a oltre seicento spettatori, con la palestra Zizzi traboccante di pubblico fra cui una rappresentanza di sostenitori ospiti. Dopo cinque vittorie consecutive la Junior cede quindi il passo alla squadra che era stata l'ultima a batterla in campionato. In attesa del posticipo di martedì la Junior è però tornata seconda: i biancoazzurri sono ora a quota trenta con Bologna e Noci, e nella classifica avulsa la Junior è in vantaggio.

Nel primo tempo, dopo i primi dieci minuti nei quali la Junior era scesa in campo con piglio volitivo portandosi in vantaggio, il Conversano fra il decimo e il ventesimo dà il meglio di sé, soprattutto in difesa con una 4-2 aggressiva che mette in difficoltà gli uomini di Dumnic: parziale di 8-2 per la capolista e risultato ribaltato dal 4-2 al 6-10. I biancoazzurri non riescono a giocare bene in attacco, sbagliano molto innescando il contropiede avversario, ma tengono duro e a contengono lo svantaggio sui tre gol con cui si conclude il primo tempo (8-11).

La ripresa inizia con la Junior che tenta di sorprendere il Conversano con una maggior intensità difensiva: tre palle recuperate consecutive per i padroni di casa che si riportano a contatto sull'11-12, ma gli ospiti rispondono subito con uno 0-4 che riporta la situazione al punto di partenza. Dumnic chiama time-out sull'11-16, la Junior reagisce col carattere ma il Conversano non concede nulla, punendo puntualmente col contropiede gli errori in fase offensiva dei biancoazzurri.

La partita scivola via senza grandi sussulti: la Junior recupera qualcosa ma non innesca la rimonta e si chiude sul 23-26. Il risultato non è stato quello sperato dall'ambiente biancoazzurro ma la riuscita dello spettacolo indubbiamente sì: grande folla, entusiasmo e sportività, agonismo in campo e cordialità fuori, coreografia dei tifosi con piatti e palloncini colorati. Presenti tre tv tra cui la RAI, due radio, undici giornalisti e tre fotografi a dimostrazione della voglia di grande pallamano che fa della Puglia la regione leader del movimento e Fasano una piazza di primo piano in uno sport dalle grandi potenzialità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il derby al vertice con la Junior va al Conversano per tre punti

BrindisiReport è in caricamento