rotate-mobile
Sport

L'allenatore della Nocerina: "Il Brindisi farà molta strada"

BRINDISI – “Non parliamo della partita di Coppa Italia perché non risponde alle reali potenzialità né della mia squadra né del Brindisi. Abbiamo schierato le seconde file e oserei dire anche le terze. Posso invece dire che il Brindisi sinora visto in campionato mi sembra abbia un buon impianto. La squadra è stata costruita con oculatezza e ritengo che starà tra le primissime del girone C”.

BRINDISI - "Non parliamo della partita di Coppa Italia perché non risponde alle reali potenzialità né della mia squadra né del Brindisi. Abbiamo schierato le seconde file e oserei dire anche le terze. Posso invece dire che il Brindisi sinora visto in campionato mi sembra abbia un buon impianto. La squadra è stata costruita con oculatezza e ritengo che starà tra le primissime del girone C".

Gaetano Auteri, allenatore della Nocerina, dopo la gara di Coppa Italia vinta dalla sua squadra per 3-2, preferisce parlare dei campionati che sono appena iniziati. La sua squadra non è partita molto bene. "C'è stata una rivoluzione nella Prima e Seconda divisione - sottolinea Auteri - con le mancate iscrizioni di tante squadre e i ripescaggi di altre. Chi è stato ripescato (come il caso della Nocerina, ndr) ha dovuto allestire il nuovo organico".

"La conseguenza di questa rivoluzione - prosegue Auteri - è che i campionati sono di qualità medio-bassa rispetto a quelli degli anni scorsi. Il Brindisi, per quello che ha fatto vedere sinora, è una delle squadre meglio assortite, con giocatori over validi e degli ottimi under. E' primo in classifico a punteggio pieno nonostante, da quello che mi è stato detto, abbia cominciato la preparazione con notevole ritardo. Ripeto, sono convinto che sarà una delle poche squadre del girone C che farà parlare di sé. La società ha operato bene".

Nella partita di Coppa Italia contro la Nocerina, l'allenatore del Brindisi Carlo Florimbj ha fatto giocare due dei nuovi acquisti: l'esterno di difesa Vicentini e l'attaccante Di Matteo. Entrambi hanno realizzato un gol. Vicentini su punizione, Di Matteo, di testa, su azione iniziata da Giancarlo Lenti, quel gioiellino di proprietà del club biancazzurro che però sino a questo momento non ha trovato posto in prima squadra.

Si sono invece allenati con il resto del gruppo gli altri due tesserati nel calcio-mercato della scorsa settimana: Manoni e Lispi. Lispi domenica scorsa, contro l'Avellino, ha giocano una manciata di minuti sul finire della gara. Vedremo se domenica ad Avellino Florimbj lo utilizzerà di più. "Per il momento è troppo presto fare delle ipotesi - dice il tecnico del Brindisi -. Ci vuole ancora troppo tempo. Al momento non posso dire quale sarà la squadra che scenderà in campo ad Aversa".

Florimbj viene descritto da chi lo conosce da tempo come un allenatore che non ha mai amato le rivoluzioni. Vi ricorre solo se costretto dagli eventi. Questo sua dote caratteriale porta dunque a pensare che domenica ad Aversa dovrebbe puntare sugli stessi uomini che hanno vinto le prime due gare di campionato. Nel pomeriggio i biancazzurri disputeranno una partita tra di loro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'allenatore della Nocerina: "Il Brindisi farà molta strada"

BrindisiReport è in caricamento