menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tensostatico Fiamme Oro: il 23 aprile l'inaugurazione, con il capo della polizia

Il prefetto Franco Gabrielli sarà presente al taglio del nastro dell'impianto polivalente dato in comodato d'uso alla questura

BRINDISI – Il capo della polizia di Stato, il prefetto Franco Gabrielli, sarà l’ospite d’onore della cerimonia di inaugurazione della tensostruttura situata in viale Gran Bretagna, al rione Bozzano, data in gestione al gruppo sportivo delle Fiamme Oro della polizia. L’evento avrà inizio alle ore 14. 

Il tensostatico fa parte di un centro polivalente realizzato nel 2016 dal Comune di Brindisi con un finanziamento di 476.370 euro del ministero dell’Interno nell’ambito del Piano d’azione giovani “Sicurezza e legalità” (linea di intervento “Sport e legalità”, iniziativa legale “Io gioco legale”).
L’impianto, incluso il bocciodromo adiacente al tensostatico, è stato consegnato in in comodato d’uso (oneroso) per due anni alla questura di Brindisi.  Al suo interno sono stati già allestiti un ring di pugilato e un tatami da taekwondo. 

"L'iniziativa - si legge nell'invito della questura - di ponr l'obiettivo di trasmettere ai giovani, attraverso lo sport, i valori della solidarietà, giustizia, onore e disciplina": Le porte del centro polivalente, infatti, saranno aperte a tutti. In particolar modo ai giovani che vivono in difficili contesti sociali e che nello sport possono trovare un'alternativa alla strada. Per questo suscitò profondo sdegno il furto di attrezzature, con danneggiamento di una parte del telone, perpetrato lo scorso marzo da ignoti malfattori. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

  • Eventi

    Concerto internazionale al Fanuzzi: una società brindisina ci riprova

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento