"Buche piene di rifiuti": denunciata proprietaria di terreno agricolo

La donna, 68 anni, di Brindisi accusata di smaltimento illecito. L'area in contrada Frascinari, a Carovigno, sottoposta a sequestro

CAROVIGNO - Buche piene di rifiuti sono state trovate e sequestrate dai carabinieri forestali in un fondo agricolo in contrada Frascinari a Carovigno: l'area è stata posta sotto sequestro, la proprietaria del terreno è stata denunciata. La donna, A.R.68 anni, di Brindisi, è accusata di smaltimento illecito.

Due le buche trovate, una di sei metri per dieci  e tre di profondità e l'altra di due metri per due e uno di profondità. Il controllo è stato condotto dai carabinieri forestali della Stazione di Ostuni. I sigilli sono stati necessari a scopo preventivo, per evitare che si continuasse l’ attività illecita di riempimento con rifiuti di ogni genere. I militari hanno trovato da materiali ferrosi a vetro, gomma, plastica, sanitari, elettrodomestici, mobilio, scarti da demolizioni edili, legno, terre e rocce da scavo, scaricati sul posto con un camion, ripetutamente e già da molto tempo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rapinatori nell'ufficio postale del Casale: "Tranquilli, vi vogliamo bene ragazzi"

  • Cronaca

    Trasportavano parti auto rubata: inseguiti e presi dalla Polstrada

  • Cronaca

    Con pistola e machete nella sala giochi: rapina nella notte in viale Commenda

  • Cronaca

    Rifiuti, nuove tariffe Tari: aumenti per le famiglie numerose

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla strada Ostuni-Montalbano: morti due ragazzi

  • Attaccati e feriti da pitbull, cavalla sbalza il padrone e fugge in paese

  • Abusi sessuali su un ragazzino di 12 anni: arrestato 70enne

  • Rapinatori nell'ufficio postale del Casale: "Tranquilli, vi vogliamo bene ragazzi"

  • Giovane disoccupata voleva lanciarsi nel vuoto, bloccata da passante

  • E alla spiaggia della polizia compare una colmata sugli scogli

Torna su
BrindisiReport è in caricamento