Crisi carceri, astensione dei penalisti

BRINDISI - Astensione dei penalisti, oggi, anche a Brindisi, in adesione a quanto deliberato il 5 novembre scorso dall'Unione camere penali. Si protesta per la "vergognosa" situazione delle carceri italiane, così definita anche dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Marcello Falcone resta presidente della Camera penale brindisina

BRINDISI - Astensione dei penalisti, oggi, anche a Brindisi, in adesione a quanto deliberato il 5 novembre scorso dall'Unione camere penali. Si protesta per la "vergognosa" situazione delle carceri italiane,  così definita anche dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Il presidente della Camera penale di Brindisi, l'avvocato Marcello Falcone, ha fatto sapere in una nota che i penalisti osservano un minuto di silenzio all'apertura delle udienze, prima di dichiarare l'astensione. A seguire il dibattito, presso la biblioteca dell'Ordine degli avvocati.

Dopo l'introduzione di Falcone, l'intervento sulla "Vergogna delle prigioni in Italia" dell'avvocato Giancarlo Camassa, referente dell'osservatorio carcere della camera penale di Brindisi, e dell'avvocato Fabio Di Bello, componente della giunta nazionale delle camere penali. A seguire un dibattito con la proiezione del video "Prigioni d'Italia" e con la presentazione di un volume sul tema.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giallo di Ceglie: i due rumeni si sarebbero uccisi a vicenda

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

  • Esplosi colpi di arma da fuoco nel centro abitato: si indaga

  • Incidente sulla circonvallazione: giovane motociclista in ospedale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento