Tafferugli al termine di Fasano-Galatina: i carabinieri arrestano cinque ultrà

Sono stati arrestati cinque ultrà per lo scambio di pietre, fumogeni e bottiglie di vetro che nella giornata di domenica (25 ottobre) ha contrapposto i tifosi del Fasano a quelli del Galatina, al termine dell’incontro del campionato di Promozione pugliese andato in scena allo stadio Vito Curlo di Fasano. Già durante la partita si erano registrati momenti di tensione

I tifosi del Galatina nel settore ospiti dello stadio di Fasao (foto Gofasano.it)

FASANO – Sono stati arrestati cinque ultrà per lo scambio di pietre, fumogeni e bottiglie di vetro che nella giornata di domenica (25 ottobre) ha contrapposto i tifosi del Fasano a quelli del Galatina, al termine dell’incontro del campionato di Promozione pugliese andato in scena allo stadio Vito Curlo di Fasano. Già durante la partita si erano registrati momenti di tensione, con il lancio di alcuni petardi e l'esposizione di striscioni offensivi da parte dei galatinesi. 

Il match, sul campo, è stato combattuto ma sostanzialmente corretto. Un gol messo a segno al 94’ ha regalato i 3 punti ai leccesi. I problemi sono iniziati dopo il fischio finale, quando i galatinesi, mentre lasciavano la gradinata, sono stati vittima di un’imboscata tesa da un gruppetto di facinorosi locali. Dai fasanesi pare siano partite pietre e fumogeni. I rivali hanno risposto con delle bottiglie di vetro. 

Grazie all’intervento dei carabinieri della locale compagnia al comando del capitano Pierpaolo Pinnelli, le due tifoserie non sono mai entrate in contatto. I tafferugli sono stati ripresi da un operatore dell’Arma munito di telecamera. Per tutta la notte sono stati visionati i fotogrammi, alla ricerca dei responsabili.

Il cerchio si è chiusto nella giornata odierna, con l'identificazione di 5 persone che avrebbero recitato un ruolo di primo piano negli scontri. Si tratta di tre fasanesi e due galatinesi. Nei loro confronti è scattato l’arresto in flagranza di reato differita per lancio o possesso di oggetti atti a offendere. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbarco in piena pandemia: decine di migranti rintracciati a Cerano

  • Altri 23 casi in provincia di Brindisi: il bilancio sale a quota 148

  • Coronavirus: due decessi a Carovigno, primo caso a San Donaci

  • Tre nuovi contagiati nel Brindisino e sei persone decedute

  • Addio a Nanuccio il pescatore: da 12 giorni attendeva l'esito del tampone

  • Azzeramento dei contagi in Puglia: le proiezioni di un centro di ricerca

Torna su
BrindisiReport è in caricamento