Tre ritorni a casa con brivido

BRINDISI – Una ha trovato il tubo del gas tagliato dal marito, l’altra un 90enne armato di coltello che l’attendeva al varco, e un’altra ancora i ladri nell’appartamento. Ritorni a casa con brivido per tre donne stamani a Brindisi.

Una volante della polizia

BRINDISI – Una donna africana incinta di quattro mesi ha trovato  il tubo del gas della propria abitazione reciso, il compagno voleva farla saltare in aria. Una brindisina ha trovato l'inquilino dell'appartamento sotto al suo, un anziano di 90 anni, vicino la porta di casa che la minacciava con un coltellaccio da cucina e un'altra ha trovato la casa svuotata da ori e denaro. Tre brutte sorprese, da brivido, nella mattinata di oggi, per altrettante brindisine. In tutti e tre i casi si è reso necessario l'intervento della polizia.

La donna africana che ha rischiato di saltare in aria (ma non solo lei) vive al quarto piano di una palazzina in via Cappuccini. Abita  insieme al compagno, un albanese, con il quale, da quanto è stato accertato dai poliziotti, nei giorni scorsi avrebbe litigato. La donna questa mattina rientrando a casa ha sentito un forte odore di gas, poco dopo ha ricevuto un sms dal compagno che riferiva quello che aveva combinato. “Ho tagliato il tubo del gas”, la signora presa dal panico ha contattato un tecnico specializzato.

L'esperto ha trovato un tubo in metallo reciso e ha ritenuto opportuno, quindi, chiamare la polizia. Con tutta probabilità sarà avviata un'indagine a carico dell'autore di quel gesto. Sempre se la vittima di quello che è un vero e proprio attentato, decida di sporgere denuncia. Se le cose fossero andate diversamente, non si esclude la possibilità di una disastrosa esplosione.

La brindisina minacciata dall'inquilino 90enne, abita, invece, all'undicesimo piano di un palazzo al quartiere Perrino di Brindisi. Questa mattina rientrando a casa ha trovato il residente del piano sotto al suo sull'uscio di casa che la attendeva con in mano un coltellaccio da cucina. Minacciava di ammazzarla. La donna non ha esitato a chiamare la polizia e i vicini. Il 90enne era su tutte le furie per questioni di condominio. Sembrerebbe da quando quella donna, 4-5 mesi fa, si è trasferita al piano sopra al suo, lui non ha più pace. Il rumore dei tacchi a tutte le ore, rumore di discussioni anche a mezzanotte non lo farebbero più vivere tranquillo. Ai poliziotti avrebbe raccontato questa versione. È stato trasportato in questura e al momento, solo fotosegnalato.

Ladri specializzati, infine, quelli che questa mattina hanno svuotato di ori e denaro l'appartamento al quarto piano di un palazzo di via Umbria a Brindisi. L'amara scoperta è stata fatta dalla proprietaria alle 11,30 quando è rientrata a casa dopo esserne uscita alle 8,30. La vittima di questo furto ha trovato la porta bloccata, e pensando che i ladri fossero chiusi dentro, ha subito contattato il 113. Sul posto si è recata una pattuglia delle Volanti che con l'ausilio di un fabbro ha aperto la porta. La casa era a soqquadro, mancavano i gioielli in oro e diamanti e il denaro. L'artigiano, ha accertato che il nottolino della porta di ingresso era stato forzato, ma poi abilmente sigillato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Lite in un locale: un uomo ferito al collo con un bicchiere rotto

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

  • Esplosi colpi di arma da fuoco nel centro abitato: si indaga

  • Scu e gioco d'azzardo: arresti e sequestri sull'asse Lecce-Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento