B787, 100ma sezione di fusoliera

GROTTAGLIE - Dopo il primo volo del Boeing 787 Dreamliner decolla ulteriormente la produzione negli stabilimenti Alenia Aermacchi in Puglia dove si producono due sezioni di fusoliera dell'innovativo velivolo commerciale (a Grottaglie) e alcune parti della coda (Foggia). E a Grottaglie-Monteiasi intanto è festa per la consegna a Boeing della sezione di fusoliera numero 100. Alenia Aermacchi "è già pronta per far fronte al ramp-up produttivo del programma - si legge inoltre in un comunicato di Finmeccanica - che porterà lo stabilimento di Monteiasi-Grottaglie a realizzare, entro la fine del 2013, fino a 10 sezioni di fusoliera al mese".

Il B787 Dreamliner a Grottaglie

GROTTAGLIE - Dopo il primo volo del Boeing 787 Dreamliner decolla ulteriormente la produzione negli stabilimenti Alenia Aermacchi in Puglia dove si producono due sezioni di fusoliera dell'innovativo velivolo commerciale (a Grottaglie) e alcune parti della coda (Foggia). E a Grottaglie-Monteiasi intanto è festa per la consegna a Boeing della sezione di fusoliera numero 100. Alenia Aermacchi "è già pronta per far fronte al ramp-up produttivo del programma - si legge inoltre in un comunicato di Finmeccanica - che porterà lo stabilimento di Monteiasi-Grottaglie a realizzare, entro la fine del 2013, fino a 10 sezioni di fusoliera al mese".

"La consegna della 100^ sezione di fusoliera del 787 rappresenta il coronamento di un processo lanciato nel 2004 che ha visto l'allora Alenia Aeronautica, oggi Alenia Aermacchi, finanziare, progettare, sviluppare e realizzare non solo tutte le componenti strutturali dell’aereo di propria responsabilità, ma anche le infrastrutture e i processi tecnologici necessari alla loro produzione. Tra questi - prosegue il comunicato di Finmeccanica - lo stabilimento di Monteiasi-Grottaglie, uno dei siti aeronautici più avanzati al mondo, e le innovative tecnologie richieste dal nuovo processo produttivo denominato ‘one piece barrel’, che prevede la realizzazione del tronco di fusoliera come pezzo unico, completamente in fibra di carbonio, processo impiegato per la prima volta in assoluto nel settore aeronautico".

La consegna della centesima sezione di fusoliera del Boeing 787 Dreamliner, Giuseppe Giordo, amministratore delegato di Alenia Aermacchi, ricorda l'impegno in Puglia: “Alenia Aermacchi, da quasi trent’anni, ha eletto la Regione Puglia quale territorio strategico per le lavorazioni in materiale composito. Lo stabilimento di Foggia, inaugurato negli anni ’80, è diventato un vero e proprio centro di eccellenza per la fibra di carbonio, mentre il sito di Monteiasi-Grottaglie, inaugurato 6 anni fa, e' uno dei siti aeronautici più avanzati al mondo. Il traguardo appena raggiunto  è frutto dell’impegno profuso da tutte le risorse che lavorano al programma 787, caratterizzate da una elevata specializzazione e un’età media molto bassa”.

Potrebbe interessarti

  • Librerie fai da te: alcune idee

  • Conservazione dei cibi: sai quali sono quelli da tenere fuori dal frigo?

  • Open space: il frigorifero intelligente per la vostra casa

  • Bidoni della spazzatura: come pulirli e igienizzarli

I più letti della settimana

  • Lite in spiaggia: pugni e bastonate contro dipendenti di un lido

  • L'ammiraglio difende la Marina: "In Libia ci siamo. Il problema: i trafficanti"

  • Sulla pista dei furti di trattori: arrestato un allevatore

  • “Scu, nuove leve in gruppi tipo gangsteristico. Unione tra Brindisi e Lecce”

  • Muore sul tavolo operatorio dopo nove ore: avviate le indagini

  • Scu e droga, processo d’Appello: tutte le richieste di condanna

Torna su
BrindisiReport è in caricamento