Legalità, avvio dal codice stradale

TORCHIAROLO – “Favorire l’adozione da parte dei ragazzi di stili di vita e comportamenti ispirati ai principi di legalità, convivenza civile, rispetto dei diritti umani e del Codice Stradale”. È questa la finalità del progetto cui stanno partecipando 21 allievi dell’istituto scolastico “Valesium” di Torchiarolo.

Alle prese col telelaser

TORCHIAROLO – “Favorire l’adozione da parte dei ragazzi di stili di vita e comportamenti ispirati ai principi di legalità, convivenza civile, rispetto dei diritti umani e del Codice Stradale”. È questa la finalità del progetto cui stanno partecipando 21 allievi dell’istituto scolastico “Valesium” di Torchiarolo.

Da novembre scorso i ragazzi sono impegnati in diverse attività di laboratorio, studio della Costituzione Italiana, apprendimento del codice della strada e conoscenza della realtà in cui vivono. Il progetto rientra nel “Programma Operativo Nazionale 2007/2013” e si intitola “Pretendiamo il buon esempio”.

In questi giorni gli studenti sono impegnati nell’educazione stradale (Fase 2) e precisamente nell’apprendimento delle regole generali e di comportamento e nella formazione di “minivigili”. Nel pomeriggio di oggi, grazie all’interessamento del comando della polizia locale di Torchiarolo, sono stati messi a conoscenza del funzionamento del telelaser e dell’autovelox.

Nei prossimi giorni, invece, saranno coinvolti in un gemellaggio con i loro coetanei della scuola secondaria di secondo grado “Don Bosco di Ostuni” dove visiteranno la Città Bianca e in attività religiose e culturali a Torchiarolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi-Taranto: attivato controllo giornaliero con Autovelox

  • Doppio inseguimento e lancio di chiodi dopo assalto a bancomat

  • Muore schiacciato da un trattore: tragedia nelle campagne

  • Quanto costa una casa a Brindisi quartiere per quartiere

  • Operaio investito: un collega insegue auto pirata e la blocca

  • Bollo auto e Documento unico di circolazione, le novità 2020

Torna su
BrindisiReport è in caricamento