menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Concerto per Melissa Bassi

MESAGNE - Artisti di fama nazionale come Loredana Errore, Luca Napolitano, Laura Bono e Nicolas Bonazzi, assieme ad altri giovani cantanti locali come Luca Carlino si sono esibiti senza cachet aderendo immediatamente e con passione all'iniziativa. Albano Carrisi ha inviato un videomessaggio che è un abbraccio ai genitori della studentessa 16enne morta nell'attentato del 19 maggio scorso alla scuola Morvillo Falcone. L'appello della leader degli studenti brindisini Martina Carpani a continuare la lotta per la cultura, la libertà e la non violenza e per tenere la scuola al centro dei processi democratici del Paese. Poi i messaggi della cugina Flavia Muri, dell'amica Selena Greco e del fidanzato Mario, i genitori delle sue compagne ferite saliti sul palco per salutare la città che li sostiene: questo è stato a un mese di distanza dalla bomba stragista il concerto in memoria di Melissa Bassi. Tremila cittadini di Mesagne e di altri centri, tantissimi giovani, il pubblico partecipe che ha contribuito ad incrementare la raccolta di fondi lanciata dal comitato spontaneo di amici di Melissa.



Commenti

    Potrebbe Interessarti

    • Cronaca

      Rapina alla gioielleria dell'Ipercoop: gli arrestati lasciano la questura

    • Cronaca

      Le immagini dell'assalto alla gioielleria "Follie d'oro"

    • Cronaca

      Retata antidroga: le immagini degli arresti

    • Cronaca

      Retata antidroga: gli arrestati lasciano la caserma

    Torna su