Brindisi, vittoria e festa: ora i play off

BRINDISI - Play off e play out “contro”, nel senso che Brindisi e Grottaglie oggi si giocano carte importanti: il Città di Brindisi, quelli per accedere agli scontri promozione; mentre il Grottaglie quelle della permanenza. I due allenatori, ambedue professionisti ben preparati, non lasciano nulla al caso e sul campo, ecco svilupparsi il gioco meticolosamente preparato a tavolino e sul rettangolo di allenamento. L’arbitro, signor Zanonato, chiamato dalla lontana sezione di Vicenza, al termine della tenzone, ha registrato sul suo taccuino il seguente risultato: Brindisi 2 – Grottaglie 1.

La gioia dopo la rete di chianese

BRINDISI - Play off e play out “contro”, nel senso che Brindisi e Grottaglie oggi si giocano carte importanti: il Città di Brindisi, quelli per accedere agli scontri promozione; mentre il Grottaglie quelle della permanenza. I due allenatori, ambedue professionisti ben preparati, non lasciano nulla al caso e sul campo, ecco svilupparsi il gioco meticolosamente preparato a tavolino e sul rettangolo di allenamento. L’arbitro, signor Zanonato, chiamato dalla lontana sezione di Vicenza, al termine della tenzone, ha registrato sul suo taccuino il seguente risultato: Brindisi 2 – Grottaglie 1.

E’ una partita in cui i punti in classifica, 21 a favore del Brindisi, contano poco o nulla, quel che importa oggi sono le caratteristiche di generosità e di cuore, se poi vogliamo aggiungere la tecnica e le buone individualità dei giocatori, vuol dire che si assisterà ad un incontro valido, bello ed avvincente.

Da parte brindisina, si spera che i bianco-azzurri locali, consapevoli che da loro si attende l’unico risultato possibile: la vittoria, facciano dimenticare il capitombolo dei quattro gol subiti in quel di Caserta e riprendano il ruolino di marcia, di dieci risultati utili consecutivi, che tanto appagava i tifosi brindisini, alimentando prospettive di comodi play off che andavano al di là della speranza.

I ragazzi di mister Maiuri indossano la maglia color oro con la “V” blu sul petto. Al fischio iniziale, si propone dopo appena tre minuti il Grottaglie, con un tiro cross arraffato senza difficoltà da Rosti, di seguito, Chianese, al 6’, tira centralmente e debolmente. Si gioca a centrocampo e al 10’ il Brindisi si propone con un’occasionissima: su calcio d’angolo battuto da Zaminga, Taurino, spintosi in avanti, devia la palla che s’innalza di poco sulla trasversale. Su azione susseguente, Chianese va in gol, ma su segnalazione del primo assistente, signor Rocco Sapienza di Potenza, l’ottimo arbitro Zanonato di Vicenza annulla la marcatura.

Al 16’, grande paura per il Città di Brindisi, su discesa veloce degli ospiti tarantini, Miale, fortunatamente ed in extremis, ci mette una pezza, meno male. Il Grottaglie è ben messo in campo e si disimpegna bene, ma è il Brindisi, con De Padova a sfiorare il gol, dopo una pregevole azione personale. Al 40’ il portiere del Grottaglie, Laghezza, su tiro di Chianese, servito alla perfezione da Stefano De Padova, si produce in una miracolosa parata, salvando il risultato dei grottagliesi. Al primo minuto di recupero, dei due concessi, Mignogna batte dal limite una pericolosa punizione, ma senza risultato, quindi, il duplice fischio dell’attento arbitro Giuseppe Zanonato di Vicenza, manda tutti negli spogliatoi, per rifocillarsi con una bevanda fresca.

Nella seconda frazione di gioco, l’allenatore Maiuri schiera bomber Galetti, al posto di uno spento Morello. All’11’, dopo un’azione elaborata al limite dell’area brindisina, Scalese, sfuggito al bravo De Padova, punisce i padroni di casa, mettendo il pallone alle spalle di Rosti. Brindisi 0 – Grottaglie 1. La partita è diventata vibrante e veloce e al 12’ Guadalupi sostituisce Miale; appena due minuti dopo, al 14’, viene espulso il grottagliese Pinto, per atto ingiurioso nei confronti dell’arbitro. A questo punto, il trainer brindisino fa rientrare De Padova e getta nella mischia Ciano.

Al 22’, pubblico in visibilio: azione partita dai piedi di Galetti, finalizzata da Centanni e conclusa in rete da Corvino. Brindisi 1 – Grottaglie 1. Mister Pizzonia, con i cambi a sua disposizione, rafforza la difesa, per arginare gli attacchi ricorrenti del Brindisi; ora è una partita all’arma bianca, con il Città di Brindisi che assedia costantemente il Grottaglie.

Il Brindisi, mai domo, mostra il suo temperamento e al 41’ il pallone balla sulla linea di porta degli ospiti, ma, sfortunatamente per il Brindisi, non la varca. Tuttavia, il Brindisi insiste con decisione e caparbietà, così si arriva al 44’ e Chianese, su passaggio di Mignogna, con un diagonale chirurgico, tra un nugolo di gambe e di avversari, manda la sfera alle spalle di Laghezza: Brindisi 2 – Grottaglie 1.

Non è un miracolo, ma il giusto risultato che arride ai ragazzi del Brindisi per la loro indomita condotta di gara. L’arbitro assegna quattro minuti di recupero e al 49’ per un fallo di risposta ad una provocazione viene espulso Caravaglio. Il triplice fischio dell’arbitro Zanonato vede il Brindisi vittorioso che accede ai play off, anche grazie ai risultati conseguiti da squadre concorrenti come il Francavilla in Sinni che costringe al paraggio la Turris.

Va bene così. Intanto il campionato sancisce che il Martina Franca è meritatamente in Serie C2, auguri per una giusta promozione; per la “coda” play off, domenica prossima c’è  Sarnese - Brindisi con un “Città di Brindisi” moralmente pimpante ed una Sarnese alquanto demoralizzata per la sconfitta subita in quel di Martina. Il campionato per i bianco-azzurri non è finito e forse, il bello deve ancora cominciare.

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Green

    Torre Guaceto: "Un fiore all'occhiello da difendere"

  • Cronaca

    Terremoto: tre scosse nello stesso punto dal 2018

  • Cronaca

    Da 20 anni al carcere duro, prossimo alla laurea in Giurisprudenza

  • Attualità

    Prorogato termine per richiesta di riduzione della Tari

I più letti della settimana

  • Come difendersi dai pesciolini d'argento (e cosa sono)

  • Sequestrati 350mila euro alla famiglia Bruno: indagati padre e figlio

  • Da 20 anni al carcere duro, prossimo alla laurea in Giurisprudenza

  • Crollo solaio in una scuola: dimesso l'operaio, cantiere sotto sequestro

  • Strade e sottopassi allagati: anziani coniugi salvati dai carabinieri

  • Estorsione a una dipendente: denuncia e interdizione per un ristoratore

Torna su
BrindisiReport è in caricamento