Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Esplosione P2T: 42 anni dopo, piazzale intitolato alle vittime

 

Si è svolta stamattina (domenica 8 dicembre) la cerimonia di intitolazione del piazzale antistante al petrolchimico alla memoria di Carlo Greco, Giuseppe Marulli e Giovanni Palizzotto, i tre operai che 42 anni fa, la notte dell’8 dicembre del 1977, persero la vita nell’esplosione del P2T.

Il cracker P2T del petrolchimico Montedison di Brindisi dopo l'esplosione

La targa commemorativa è stata scoperta dal sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, che circa un anno fa avviò l’iter per l’intitolazione del piazzale. Presenti all’evento i familiari e i colleghi delle vittime di una tragedia che segnò indelebilmente la storia della città.

Tarha commemorativa operai morti esplosione petrolchimico-2

Oltre ai tre deceduti, l’esplosione, accompagnata da un boato spaventoso che fu sentito nel raggio di decine di chilometri, causò 52 feriti.

Cerimonia di intitolazione del piazzale del petrolchimico 2-2-2

BrindisiReport ha raccolto le testimonianze della moglie di Carlo Greco, operaio di Lecce che perse la vita a 47 anni (i colleghi Marulli, di Brindisi, e Palizzotto, anch’egli di Lecce, avevano rispettivamente 34 e 23 anni), e di due operai che presero parte all’intervento di messa in sicurezza dello stabilimento: Antonio Chirico ed Ernesto Guido. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento