Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un pozzo in Kenya in memoria della moglie, e madre, che non c'è più

 

MESAGNE - La storia che racconta Alessandro Sportelli, un sindacalista di 41 anni, nasce a Mesagne e si concretizza a Kijiji, un piccolo villaggio a 120 chilometri da Nairobi, in Kenia. Il 22 agosto 2019, purtroppo, la madre di Alessandro, Ermelinda Lasorte, dopo una lunga lotta contro una serie di patologie, muore a 66 anni. Un dolore grande da affrontare, per Alessandro, per suo fratello Dario e per il papà Antimo. Ermelinda era conosciuta per la sua generosità, per il suo grande cuore e per la voglia di aiutare il prossimo.

antimo sportelli kenya-2

Proprio per mantenere vivo il suo spirito, a distanza di pochi giorni, dal tragico evento, Antimo, Dario e Alessandro decidono di farsi forza e di trasformare il dolore in energia positiva. Riuniscono le persone più care e danno vita al progetto “Ermelinda”, che ha come obiettivo la realizzazione di un pozzo nel piccolo villaggio di Kijiji. Inizia una raccolta fondi grazie all’associazione Huipalas, un’Onlus di Mesagne, che da tantissimi anni, s’impegna fattivamente in missioni umanitarie in Kenia.

antimo sportelli kenya (5)-2

Papà Antimo, non si limita a promuovere la raccolta fondi, decide di recarsi sul posto per lavorare fisicamente al progetto e “proprio il giorno del suo compleanno” racconta Alessandro, “arriva l’acqua e con questa un’energia vitale che si estende dal villaggio africano fino a qui”. Antimo Sportelli è in costante contatto telefonico con i figli, perché le cose da fare al villaggio di Kijij sono davvero tante e presto il progetto inizierà a espandersi, proprio come mamma Ermelinda avrebbe desiderato. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento