rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Attualità Cellino San Marco

Una "casa delle donne" nell'immobile confiscato alla criminalità

Aggiudicata la procedura aperta per l'affidamento dei lavori nell'immobile sito in via San Pietro, 103 a Cellino San Marco

BRINDISI - Aggiudicata la procedura aperta per l'affidamento dei lavori per la realizzazione della "Prima casa delle donne" a Cellino San Marco. Con determinazione dirigenziale n° 330 del 06.04.2023 del Responsabile del settore lavori pubblici e patrimonio è stata aggiudicata la procedura di gara aperta  per l'affidamento e l'esecuzione dei lavori relativi all'immobile sito in via S. Pietro, n. 103 di 5mila mq confiscato alla criminalità e in uso al Comune. Decorsi i tempi tecnici per le verifiche propedeutiche all'aggiudicazione definitiva, saranno realizzati i lavori con grande ed immensa soddisfazione.

"In diverse occasioni si è parlato del progetto operativo (Pon) "Legalità Fers 2014-2020" relativo al recupero e rifunzionalizzazione di beni confiscati alla criminalità organizzata denominato "Prima casa delle donne" dell'immobile sito in via S. Pietro, n. 103, per un importo totale del primo finanziamento pari a 1.000.000. Nessuno avrebbe scommesso che, nonostante le vicissitudini che hanno caratterizzato questo finanziamento, avrebbe, con l'amministrazione Marra, finalmente avuto la sua conclusione". Si legge nella nota dell'amministrazione pubblicata sulla pagina Facebook "Marco Marra sindaco di Cellino San Marco". 

"Ebbene sì il progetto esecutivo, revisionato a seguito dell'entrata in vigore del D. L. n. 50/2022, ha ora l’affidatario dei lavori. L'amministrazione, a distanza di un solo anno e mezzo, ha portato a termine un primo finanziamento (l'immobile è destinatario di un secondo finanziamento successivo) troppo a lungo rimasto nel dimenticatoio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una "casa delle donne" nell'immobile confiscato alla criminalità

BrindisiReport è in caricamento