Covid-19: oltre 10mila i tamponi effettuati. I positivi continuano a crescere

I nuovi positivi sono così suddivisi: 612 in provincia di Bari, 145 in provincia di Brindisi, 158 nella provincia Bat, 228  in provincia di Foggia, 97 in provincia di Lecce, 117 in provincia di Taranto, 8 residenti fuori regione, 3 provincia di residenza non nota

Sono 1368 i casi positivi al covid-19 registrati oggi, mercoledì 18 novembre, in Puglia. I tamponi effettuati, invece, sono 10265. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 676.224 test. I nuovi positivi sono così suddivisi: 612 in provincia di Bari, 145 in provincia di Brindisi, 158 nella provincia Bat, 228  in provincia di Foggia, 97 in provincia di Lecce, 117 in provincia di Taranto, 8 residenti fuori regione, 3 provincia di residenza non nota. 

Sono stati registrati 28 decessi: 7 in provincia di Bari, 1 in provincia Bat, 1 in provincia di Brindisi, 14 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Lecce.

I pazienti guariti sono 9.385 sono mentre gli attualmente positivi sono 27.614. Di questi 1518 sono ricoverati (21 in più rispetto a ieri). Il 94 per cento dei positivi è a domicilio, mentre il 63,4 per cento è asintomatico.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 38.084, così suddivisi: 14.948 nella Provincia di Bari; 4.221 nella Provincia di Bat; 2.636 nella Provincia di Brindisi; 8.877 nella Provincia di Foggia; 2.863 nella Provincia di Lecce; 4.260 nella Provincia di Taranto; 276 attribuiti a residenti fuori regione; 3 provincia di residenza non nota.

Il bollettino epidemiologico Regione Puglia è disponibile al link: https://rpu.gl/k5iJT

Situazione ricoveri nel Brindisino

Nell’Ospedale di Ostuni sono ricoverati 16 pazienti in Medicina interna e 16 in Pneumologia. Al Perrino, invece, ci sono 20 pazienti in Malattie infettive (in programma 2 dimissioni), 26 in Pneumologia, 30 in Medicina interna, 12 in Rianimazione.  Oggi una paziente di 57 anni, proveniente da altra provincia pugliese, è deceduta in Rianimazione. Nel Post Covid di Mesagne sono ricoverati 11 pazienti.

Situazione a Ceglie Messapica 

Al 17 novembre sono 40 i cittadini risultati positivi al Covid-19 a Ceglie Messapica. Lo annuncia il sindaco Angelo Palmisano. I casi positivi sono così suddivisi per età: 1 Residente domiciliato in altra città; 2 residenti fuori regione domiciliati a Ceglie; 1 residente fuori comune domiciliato a Ceglie; 2 nella fascia 0-3 anni; 4 nella fascia 10-13 anni; 11 nella fascia 30-50 anni;  11 nella fascia 50-60 anni;  8 nella fascia 70-81 anni. 

"È doveroso precisare che 6 dei suddetti positivi appartengono allo stesso nucleo famigliare e anche se residenti a Ceglie  la loro normale attività di vita quotidiana si svolge in altro comune. Nella mattinata ho provveduto a contattare personalmente tutti i nostri concittadini in isolamento per sincerarmi delle loro condizioni fisiche oltre che per dare la massima disponibilità per qualsiasi esigenza e per far sentire loro la vicinanza di tutta la comunità cegliese. Le condizioni sono per la maggior parte di loro buone e senza sintomi, 6 sono con sintomi lievi e un cittadino risulta ricoverato in condizioni stazionarie al reparto di pneumologia dell’ ospedale Perrino di Brindisi". 
"I dati sono in continua evoluzione e ci aspettiamo un lento ma inesorabile aumento dei casi positivi. Bisogna continuare a tenere alta l'attenzione. Rispettate i protocolli affidnadovi ai medici di Base e siate rigorosi se avete avuto contatti con un positivo". 

"Faccio gli auguri di una pronta guarigione ai nostri concittadini che stanno vivendo questa tremenda esperienza, con l’auspicio che possano tornare alla normalità delle proprie vite senza ulteriori complicazioni. Invito tutti anche all’interno dei propri nuclei familiari a evitare comportamenti che possono alimentare i contagi e principalmente i più giovani a seguire con scrupolo e rigore le norme e ad indossare sempre la mascherina, mantenere la distanza di sicurezza, igienizzare spesso le mani".

Situazione a San Vito dei Normanni

A San Vito De Normanni sono 30 casi positivi residenti in San Vito; 1 caso positivo risulta residente in struttura protetta fuori San Vito; e 1 caso positivo di cittadino di fuori regione. 

Risultano inoltre: 5 tamponi negativi 13 non ancora effettuati, per i quali si provvederà a dare aggiornamento nel prossimo comunicato. Tutti risultano in sorveglianza e isolamento fiduciario.

"Si coglie l’occasione per sottolineare che la grave situazione a livello nazionale, ma anche regionale sottolineata dalle Autorità Sanitarie impone sempre maggiore attenzione e senso di responsabilità personale per evitare il blocco di tutte le attività che tutti vogliamo scongiurare. Evitiamo spostamenti non necessari per motivi di studio, di lavoro e di salute". Scrive la sindaca Silvana Errico. 

"Rispettiamo le regole sanitarie e le norme del buon senso che da sempre applichiamo quando si entra in contatto con infezioni e contagi con la particolare avvertenza che, nel caso della Sars-cov-19, vi è la particolare pericolosità di un virus invasivo che facilmente si trasmette mettendo in pericolo la salute delle persone, ma anche la sicurezza di quanti col proprio lavoro, pubblico o privato, consentono alla cittadinanza di proseguire nelle attività quotidiane".

"Indossare la mascherina, mantenere le distanze, lavare e igienizzare le mani, evitare incontri non necessari o forme aggregative inutili, spostarsi solo quando strettamente necessario, sono regole elementari sono decisive nell’evitare forme di contagio e servono per tutelare le persone più fragili".

Situazione a Fasano 

Il numero dei contagiati da Covid-19 a Fasano è pari a 96. A essi vanno aggiunti i 12 ancora positivi del cluster nella "Casa del Sole". "Si raccomanda a tutti i cittadini di indossare sempre la mascherina su naso e bocca, igienizzare il più possibile le mani e osservare scrupolosamente il distanziamento sociale e le norme del Governo".

Situazione a Ostuni

Il numero di positivi a Ostuni sale a 113. Di seguito i contagiati divisi per età: 3 hanno meno di 10 anni; 16 da 10 a 20 anni; 15 da 20 a 30 anni; 33 da 30 a 50 anni; 26 da 50 a 70 anni; 13 da 70 a 80 anni; 7 più di 80 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

  • Coronavirus, stabili i nuovi positivi in Puglia. Cinque decessi nel Brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento