Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità

Torna la "Notte europea dei ricercatori e delle ricercatrici": gli appuntamenti a Brindisi

Il 24 settembre, dalle 10.30 alle 13, sono in programma le celebrazioni del ventennale del centro ricerche Enea di Brindisi, con un focus sul tema “Dalla Scienza dei Materiali allo Sviluppo Sostenibile”

BRINDISI - Universo e mondo subatomico, nanotecnologie, salute e medicina personalizzata, agricoltura e alimentazione, ambiente e sostenibilità, biosfera e biodiversità, ricerca, innovazione, archeologia, arte, cultura e creatività, scienza e società sono i temi degli eventi di divulgazione scientifica organizzati quest’anno in Puglia per la “European Researchers’ Night”: appuntamento a Brindisi, Lecce, Bari, Foggia, Taranto e Castellana Grotte venerdì 24 settembre 2021 a partire dalle ore 10, con una diretta regionale nel pomeriggio condotta della giornalista e divulgatrice Milly Barba.

Gli eventi si potranno seguire in presenza su prenotazione e in diretta streaming su www.ern-apulia.it: il sito web quest’anno è stato infatti trasformato in una vera e propria webTv, con la proposta di numerosissimi contenuti per tutti i gusti e tutte le età. Sempre online sono disponibili i programmi dettagliati per città, anche di altri eventi che anticipano e seguono la “Notte” del 24 settembre.

La “European Researchers’ Night” si tiene in Puglia grazie al progetto “Ern Apulia 3”, rifinanziato dalla Commissione Europea nell’ambito delle azioni Marie Sk?odowska Curie e coordinato dall’Università del Salento con la direzione scientifica del professor Giuseppe Maruccio. Si tratta di uno dei sei progetti finanziati in Italia e coinvolge le Università statali e i principali enti pubblici di ricerca pugliesi: l’Università del Salento, l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, il Politecnico di Bari, l’Università di Foggia, Cnr, Infn, Enea, Iit, Instm e Cmcc, oltre all’Irccs-DeBellis di Castellana Grotte e il Museo MArTa di Taranto.

Uno dei temi portanti delle iniziative in programma è la narrazione del legame tra ricerca e territorio, con l’investigazione delle nuove conoscenze sia nei più tradizionali che nei più moderni settori di ricerca. Protagoniste la storia e la passione di ricercatori e ricercatrici pugliesi, che si potrà conoscere da vicino anche per comprenderne meglio le speranze, i successi e le difficoltà.

Gli appuntamenti del 24 settembre

A Lecce e Bari le proposte più numerose, con oltre 50 eventi per città tra spettacoli teatrali, spettacoli scientifici ed exhibits, iniziative di citizen science, esperienze multisensoriali, visite a musei, mostre, laboratori e stand di ricerca, ricerca applicata e prototipi, esperimenti dal vivo e giochi scientifici, dibattiti e tavole rotonde, e un’intera sezione dedicata a donne & scienza (programma dettagliato sul sito).

Il 24 settembre, dalle 10.30 alle 13, sono inoltre in programma le celebrazioni del ventennale del centro ricerche Enea di Brindisi, con un focus sul tema “Dalla Scienza dei Materiali allo Sviluppo Sostenibile”; interverranno autorità accademiche e istituzionali per salutare la comunità scientifica Enea, impegnata a promuovere lo sviluppo sostenibile del sistema produttivo e territoriale in Puglia.

Nello stesso giorno, il Museo Archeologico Nazionale di Taranto MArTA proporrà una fitta serie di appuntamenti per consentire al pubblico di conoscere il Museo “dietro le quinte”, mostrando come i risultati delle attività di ricerca sulle sue collezioni si traducano costantemente in occasioni di valorizzazione e pubblica fruizione.

A Foggia, venerdì 24 settembre sarà dedicato interamente al binomio tra arte e scienza: in mattinata si alterneranno dialoghi scientifici tra esperti di singole discipline per dimostrare quante affinità e assonanze esistono tra creatività e scienza; nel pomeriggio andrà in scena lo spettacolo scientifico/culturale “Art&Science” che, attraverso il dialogo tra un citologo e un astrofisico, condurrà gli spettatori in un viaggio virtuale dal micro al macrocosmo. Per concludere la serata musica, danza e moda legheranno la scienza e l’arte.

Altri appuntamenti

Il 22 settembre alle ore 10 a Castellana Grotte (Irccs “Saverio Be Bellis”) in programma un incontro e uno show cooking incentrati sulla dieta mediterranea e la riscoperta della tradizione grazie alla scienza.

Il 26 settembre alle ore 20, presso il teatro Apollo a Lecce e su Trmh24 canale 16 del digitale terrestre, in collaborazione con Ura Teatro andrà in scena l’opera teatrale inedita “Dell’Umano Infinito”, sulle figure di due grandi matematici: il salentino Ennio De Giorgi e il russo Grigori “Grisha” Yakovlevich Perelman. Sempre a Lecce, il 27 settembre alle ore 19.00, nella Basilica di Santa Croce, in programma un incontro con il professor Silvio Garattini, scienziato e farmacologo, fondatore dell’Irccs “Mario Negri”, sul tema “Dialogo sul futuro della nostra salute: l’importanza dell’attenzione all’altro”.

A Bari, la divulgazione scientifica continuerà per alcune settimane con l’iniziativa “Una birra con la Scienza”: appuntamenti divulgativi nei pub della città, dove i ricercatori dialogheranno con i cittadini di svariate tematiche scientifiche.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la "Notte europea dei ricercatori e delle ricercatrici": gli appuntamenti a Brindisi

BrindisiReport è in caricamento