menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Studenti di Brindisi in piazza per ricordare le vittime dell’immigrazione

Anche nel capoluogo centinaia di ragazzi delle scuole superiori hanno aderito al progetto "L'Europa inizia a Lampedusa" promosso dal Ministero della Pubblica Istruzione per non dimenticare la strage avvenuta al largo dell'Isola: morirono 368 migranti

BRINDISI – Giornata della memoria con studenti in piazza anche a Brindisi non dimenticare i viaggi della speranza sui barconi che spesso diventano bare per i migranti al largo delle coste.

manifestazione pro migranti 2-2-4

Centinaia di ragazzi, questa mattina, si sono dati appuntamenti in città, in piazza Crispi per aderire al progetto nazionale “L’Europa inizia a Lampedusa”, promosso dal Ministero della Pubblica Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con il Comitato 3 ottobre, in ricordo delle vittime del naufragio al largo dell’isola siciliana avvenuto tre anni fa.

manifestazione pro migranti (4)-2

Era il 3 ottobre 2013 quando il barcone divenne trappola mortale per bambini, donne e uomini. Una strage: morirono 368 migranti. Per ricordare la tragedia in tutta Italia sono state organizzate manifestazioni e celebrazioni che prevedono a conclusione della mattinata il lancio in mare di corone di fiori, come gesto simbolico.

manifestazione pro migranti (2)-2-5

A Brindisi il corteo è partito dalla zona del centro attorno alle 8. Qualche rallentamento al traffico, regolato dai vigili urbani. Sul posto anche gli agenti della sezione Volanti. Gli studenti hanno attraversato corso Roma assieme a un gruppo di immigrati per i quali hanno chiesto accoglienza e rispetto.

manifestazione pro migranti (5)-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento