Cronaca

Flash/ Scu: confiscati beni per cinque milioni di euro alla famiglia Bruno

Scatta la confisca definitiva dei beni della famiglia Bruno. Tale provvedimento, eseguito alle prime luci del giorno dai carabinieri del nucleo investigativo del reparto operativo del comando provinciale di Brindisi, riguarda beni mobili e immobili per una valore di 5 milioni di euro nella disponibilità del sodalizio criminale

TORRE SANTA SUSANNA – Scatta la confisca definitiva dei beni della famiglia Bruno. Tale provvedimento, eseguito alle prime luci del giorno dai carabinieri del Nucleo investigativo del reparto operativo del comando provinciale di Brindisi, riguarda beni mobili e immobili per una valore di 5 milioni di euro nella disponibilità del sodalizio criminale operante operante a Torre Santa Susanna, gravitante nell’ambito del clan della Sacra corona unità “Rogoli – Buccarella- Campana”. Il dispositivo è stato emesso dal tribunale di Brindisi, sezione Ufficio misure di prevenzione, in seguito alla conferma pronunciata lo scorso 9 febbraio dalla Corte suprema di Cassazione, che rigettò il ricorso degli esproprianti.  Le manette per i componenti del clan Bruno scattarono nel 2008, nell’ambito della così detta operazione “Canali”. 

Ciro Bruno in un vecchia foto segnaleticaLa confisca, che scaturisce da indagini del Reparto operativo provinciale dell’Arma di Brindisi, colpisce beni mobili e immobili, tra i quali due aziende agricole ubicate nel comune di Torre Santa Susanna, tutti già sottoposti ad amministrazione giudiziaria a seguito di sequestro preventivo e successiva confisca pronunciata in primo grado e successivamente appellata.  Il clan Bruno di Torre Santa Susanna, a capo del quale vi erano i fratelli Ciro, Andrea e Antonio Bruno, fu duramente colpito nel mese di marzo 2008, quando i militari arrestarono 24 persone responsabili di associazione mafiosa, traffico di stupefacenti, contrabbando, armi ed estorsioni. Andrea Bruno e due suoi luogotenenti sfuggirono all'operazione, ma furono catturati due mesi dopo, sempre dagli stessi Carabinieri, in un trullo in contrada “Cocolicchio” sulle colline di Fasano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flash/ Scu: confiscati beni per cinque milioni di euro alla famiglia Bruno

BrindisiReport è in caricamento