menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cgil e Cisl: "Agitazione inutile quella a Ecologica Pugliese"

Cgil e Cisl non hanno aderito allo stato di agitazione del personale di Ecologica Pugliese perchè lo considerano controproducente per i lavoratori e cittadini, ma anche perchè la decisione presa da Uiltrasporti, Fiadel e Ugl senza coinvolgere gli altri sindacati avviene mentre il problema è quasi chiuso

BRINDISI - Cgil e Cisl non hanno aderito allo stato di agitazione del personale di Ecologica Pugliese perchè lo considerano controproducente per i lavoratori e cittadini, ma anche perchè la decisione presa da Uiltrasporti, Fiadel e Ugl senza coinvolgere gli altri sindacati avviene mentre il problema è quasi chiuso. Infatti da un incontro con i dirigenti comunali del settore, in attesa di vedere il commissario prefettizio al Comune di Brindisi, emerge che la situazione cui era dovuto il mancato pagamento dello stipendio di febbraio è in via di soluzione.

"La nostra non adesione allo stato di agitazione proclamato da altre sigle sindacali presenti nella gestione nasce in primo luogo che non siamo stati coinvolti in questa decisione. Inoltre  siamo convinti che in questo particolare momento di difficoltà  in cui versa il Comune di Brindisi lo sciopero non è lo strumento idoneo per i lavoratori e la cittadinanza", fanno sapere Cgil e Cisl.

"Nella giornata di ieri ci siamo attivati per capire le motivazioni del mancato pagamento da parte del Comune della fattura della mensilità di febbraio,  abbiamo avuto le dovute rassicurazioni da parte della dirigenza comunale, che il Durc era regolare  e stavano preparando la delibera di liquidazione all’azienda, con conseguente retribuzione degli stipendi da parte della stessa ai lavoratori". 

Inoltre, dicono i due sindacati che non hanno proclamato lo stato di agitazione, "nella giornata di ieri abbiamo chiesto un urgente incontro alla direzione dell’Ecologica Pugliese in modo da affrontare e risolvere una volta per tutte le problematiche che sono state portate anche a conoscenza  del commissario prefettizio, naturalmente scritti e vincolanti per dare tranquliità ai lavoratori coinvolti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento