Cronaca

Poste, il Comune di San Vito richiede l'attivazione degli sportelli automatici

Riattivazione degli sportelli automatici Postamat per l’intero arco della giornata, così come avveniva in passato. È la richiesta che il Comune di San Vito dei Normanni ha indirizzato, con una nota ufficiale, alla Direzione regionale di Poste italiane

SAN VITO DEI NORMANNI - Riattivazione degli sportelli automatici Postamat per l’intero arco della giornata, così come avveniva in passato.

È la richiesta che il Comune di San Vito dei Normanni ha indirizzato, con una nota ufficiale, alla Direzione regionale di Poste italiane. Dal 6 febbraio, infatti, i distributori automatici di banconote, in Puglia e nella provincia di Matera, sono in funzione solamente durante gli orari di apertura degli uffici postali; una decisione che Poste italiane ha preso a seguito “dei reiterati e devastanti atti criminosi” avvenuti a danno dei distributori. 

Una scelta contestata da molti, un disagio per la numerosa utenza e un vero e proprio disservizio, come ha segnalato in un comunicato Adoc Puglia, associazione a difesa dei consumatori.

Ora anche il comune normanno chiede che il servizio Atm possa ritornare a funzionare come in origine.

“Sono molti i cittadini che lamentano i disagi dovuti alla decisione di Poste Italiane di rendere inattivi gli sportelli automatici durante le ore di chiusura degli Uffici” ha spiegato il Presidente del Consiglio Comunale, dottor Piero Iaia, aggiungendo: “Ho sentito al riguardo, personalmente, la Direzione Regionale evidenziando che la nostra città non è masi stata interessata da problemi di sicurezza tali da giustificare l'attuale limitazione del servizio. Mi è stato assicurato che la riattivazione degli sportelli per tutto l'arco della giornata sta avvenendo gradualmente in tutto il territorio regionale e che la nostra città sarà interessata a breve da tale riattivazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste, il Comune di San Vito richiede l'attivazione degli sportelli automatici

BrindisiReport è in caricamento