menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asl di Brindisi, tutte le retribuzioni dei dirigenti medici

Il numero uno, Giuseppe Pasqualone, perde il primato: in vetta alla classica c'è l'oncologo Saverio Cinieri, con 211mila euro lordi l'anno, 103mila euro per Salvatore Brigante, vice sindaco in pectore durante le ferie della prima cittadina di Brindisi

BRINDISI – L’Azienda sanitaria locale di Brindisi ha aperto le porte dei reparti dell’ospedale Antonio Perrino e degli uffici del complesso amministrativo per rendere “trasparenti” le retribuzioni annue lorde dei dirigenti. Tutti.

Il primario del reparto di Oncologia dell'ospedale Perrino, Saverio Cinieri-2I dati si riferiscono al 2015 e comprendono anche eventuali importi che i dirigenti hanno comunicato alla Asl a titolo di parcelle per lo svolgimento di attività come “libera professione”. Dall’elenco, peraltro pubblicato sul sito internet della Asl, si scopre che il direttore generale Giuseppe Pasqualone, con una retribuzione lorda annua pari a 108.146,14 euro non è il numero uno dell’Azienda: perde il primato dal momento che ci sono dirigenti medici che percepiscono molto di più. Anche over 150mila euro. In testa c’è l’oncologo Saverio Cinieri (foto accanto), dirigente medico Area Med, con la somma di 211.552,23 euro di cui 100.931,63 per libera professione, professionalità di caratura non solo nazionale, ma molto apprezzata al di là dei confini italiani. Basta vedere le numerose partecipazioni a convegni europei e internazionali.

Sopra l’asticella dei 150mila euro ci sono: Domenico Cassano, dirigente medico area Ch, 160.357,18 euro; Mario Cifarelli, dirigente medico area Ch 157.766,82 di cui 33.841,47 per libera professione; Mario Criscuolo, dirigente medico Area Med, 152.516,60 di cui 19.014,12 per libera professione; Antonio D’Agostino, direttore medico Area Ch, 197.571,37 di cui 72.3030,86 per libera professione; Carmine Devicienti, dirigenza medica e veterinaria 194.632,15 di cui 103.090,76 per libera professione; Francesco Galasso, direttore medico Area Terr 171.638,95 di cui 26.441,60 per libera professione; Gianfranco Ignone, direttore medico Area Ch, 165.954,70 di cui 41.663,13 per libera professione; Carlo Sabino Leo, direttore medico Area Terr, 173.672,85 di cui 9.560,68 per libera professione; Gianfranco Nacci, direttore medico Area Ch, 159.377,48 di cui 36.785,19 per libera professione; Antonio Natalini, dirigente medico, 101.159,91; Cosimo Damiano Nicolì, dirigente medico, 125.548,71 di cui 272,25 per libera professione; Arturo Antonio Oliva 106.878,86 di cui 16.923,67 per libera professione; Maria Assunta Palma, dirigente medico, 103.324,52 di cui 7.300,61 per libera professione; Bruno Passarella, direttore medico Area Med, 147.401,92 di cui 22.408,44 per libera professione; Angelo Pastore, dirigente medico, 100.869,09; Antonio Pastore, dirigente amministrativo responsabile Apta120.446,44; Marcello Potì,  direttore medico Area Ch, 166.292,67 di cui 60.423,05 per libera professione; Alberto Tagliabue, dirigente medico Area Ch, 190.836,82 di cui 68.106,90 per libera professione;  Giovanni Taurisano, dirigente medico, 168.349,42 di cui 58.581,22 per libera professione; Salvatore Valentino, dirigente medico 175.487,04 di cui 89.349,75 per libera professione.

Reparto di Ematologia dell'ospedale PerrinoA seguire:  Grazia Angone, dirigente medico Area Med, 132.691,43 di cui 13.714,99 derivanti dalla libera professione; Antonio Alessandro Balsamo 111.435,98; Alessandro  Bocchini 122.436,68 di cui 24.961,08 per la libera professione; Pietro Bracciale, dirigente area Med 113.101,66 di cui 3.927 per libera professione; Salvatore Brigante, dirigente medico, 103.510,75; Michele Bruno, dirigente medico Area Med 126.124,68, di cui 10.104,52 per libera professione; Ignazio Buonsanto, dirigente Spta settore amministrativo 113.227,18; Pio Giovanni Caliandro 114.972,12 di cui 3.400 per libera professione; Angelo Campana dirigente Spta sociologo 113.425,87; Franco Caputo dirigenza medica e veterinaria 118.978,61; Sergio Caramia, dirigenza medica e veterinaria 100.269,61; Vito Carrieri, direttore medico Area Med 125.222.82 di cui 7.811,70 per libera professione; Giovanni Pompeo Carrozzo dirigenza medica veterinaria 107.356,64;  Francesco Catalucci, dirigente medico Area Med, 117.073,38 di cui 740,96 per libera professione; Piergiorgio Chiriacò, dirigente Area Med, 123.697,21; Francesco Colizzi, dirigente Area Med 113.096,86; Maria Grazia Coluccia, dirigente amministrativo responsabile Spta 136.387,34; Gianfranco Corina, dirigente medico veterinario 123.792,19 di cui 20.425,28 per libera professione; Vito Cornacchiulo, dirigente medito veterinario,109.956.89 di cui 4.094.03 per libera professione; Francesco Cucci, direttore medico Area Med, 115.373,93; Biagio De Mitri, direttore medico Area Med, 145.224,36 di cui 31.977,31 per libera professione; Valter De Nitto, dirigente medico, 124.091,40 di cui 18.086,38 per libera professione; Vincenzo Della Corte, dirigente medico Area Ch, 132.583,52 di cui 11.160 per libera professione; Pasquale Di Bari, direttore medico Area Med, 119.352,28; Massimo Di Castri, dirigente biologo, 105.431,17 di cui 11.499,29 per libera professione; Franco Di Tano dirigente medico, 106.474,40 di cui 28.633,22 per libera professione; Francesco Di Tano, dirigente medico, 134.596,05 di cui 43,677,82 per libera professione; Caterina Diodicibus, dirigente amministrativo responsabile Spta, 121.934,46; Giannamaria D’Ippolito, dirigente medico, 105.386,15 di cui 27.724,61 per libera professione; Luigi Paolo Elia, dirigente medico, 100.364,71 di cui 204,07 per libera professione; Giovanni Faggiano, dirigente medico, 103.266,56 di cui 17.050,46 per libera professione; Ezio Ferilli, dirigente medico Area Med, 125.909,52 di cui 9.187,62 per libera professione; Martino Fumarola, dirigente medico, 104.079,64 di cui 11.536,47 per libera professione; Antonio Gallicchio  107.189,28 di cui 11.080,80 per libera professione; Vito Gallone, direttore medico Area Med, 143.186,22 di cui 27.090,07 per libera professione; Eugenio Gazzaneo 121.946,29 di cui 7.659,08 per libera professione; Rinaldo Giaccari, dirigente medico, 104.469,54 di cui 15.319,28 per libera professione; Erminio Greco, direttore medico Area Med 118.114,99 di cui 360 per libera professione; Giuseppe Guerrieri, dirigente medico, 103.871,05 di cui 14.706,50 per libera professione; Rocco Ianora, direttore ingegnere Spta, 109.792,60; Vincenzo Iurlaro, dirigente medico, 103.225,57 di cui 10.051,48 per libera professione; Massimo Leone, direttore medico Area Med,  115.930,86; Francesco Loconte, direttore medico Area Ch, 131.270,42  di cui 1.930,26 per libera professione; Salvatore Luccarelli, dirigente medico, 101.633,22 di cui 6.538,96 per libera professione; Giuseppe Manca,  direttore medico Area Ch, 137.748,89 di cui 18.665,32 per libera professione.

Salvatore Brigante-3Ancora:  Giuseppe Marinotti, direttore medico Area Med, 115.486,82;  Maria Grazia Martellotto, dirigente medico, 108.696,74 di cui 10.800 per libera professione; Franco Mastro, dirigente medico, 100.416,82; Domenico Mavilio, dirigente medico, 147.708,36 di cui 53.729,86 per libera professione; Daniela Mazzotta, dirigente medico,  115.110,23; Carlo Minervini, direttore medico Area Med, 119.429,41; Alessio Montanaro, dirigente medico, 105.427,12 di cui 10.581,43 per libera professione; Fulvio Moromarco, direttore medico Area Med, 122.514,06 di cui 6.969,44 per libera professione; Carmela Morelli, dirigente psicologo Spta, 104.882,80 di cui 40.992 per libera professione; Michele Morgillo, direttore medico Area Terr, 135.997,50 di cui 7.172,50 per libera professione; Giuseppe Pesole, dirigente medico, 110.282,48; Fulvio Picoco, direttore medico Area Med, 128.969,01, di cui 8.259,60 per libera professione; Antonio Piro, direttore medico Area Med, 122.173,84; Pietro Pizzolante, dirigente medico, 127.785,10 di cui 39.518,39 per libera professione; Maurizio Giovanni Portaluri, direttore medico Area Med, 138.245,16 di cui 15.107,37 per libera professione; Domenico Potenza, dirigente medico, 108.674,73 di cui 11.585,27; Liborio Salvatore Rainò, dirigente medico, 104.105,19 di cui 5.254 per libera professione; Fernando Rizzello, dirigente medico, 105.773,73 di cui 9.360 per libera professione; Giovanni Roma, dirigente medico, 103.729,96 di cui 11.160 per libera professione; Rosa Rosato, direttore medico Area Terr, 112.675,47; Adriano Rotunno, direttore veterinario Area Terr, 141.389,27 di cui 2.708,19 per libera professione; Eugenio Sabato, direttore medico Area Med, 132.624,14 di cui 19.205 per libera professione; Giuliano Saltarelli, dirigente medico, 104.524,09 di cui 6.363,01 per libera professione; Giuseppe Nicola Santoro, dirigente medico, 102.735,32;  Angelo Santoro, dirigente medico Area Med, 130.727,78 di cui 13.294 per libera professione; Cataldo Saracino, direttore medico Area Med, 123.556,25; Sardelli Vincenza Generosa, dirigente amministrativo responsabile Spta, 113.206,60; Francesco Serinelli, direttore medico Area Ch, 135.694,40 di cui 15.769,38 per libera professione; Antonio Sgura, dirigente medico, 114.535,79 di cui 19.723,36; Anna Gemma Simini, dirigente medico, 103.810,03; Cosima Sozzi, direttore medico Area Med, 133.442,11 di cui 14.608,24 per libera professione; Elio Spennati, dirigente medico, 113.221,99 di cui 3.745,26 per libera professione; Giorgio Stomati, dirigente medico, 112.161,16; Adriano Stranieri, dirigente medico, 105.419,35; Lorenzo Strisciuglio, dirigente medico, 109.696,95; Domenico Suma, dirigente medico Area Med 116.151,52; Massimo Travaglini, dirigente medico, 100.131,06 di cui 11.436,52 per libera professione; Giovanni Valente, dirigente medico, 104.810,24 di cui 1.902,23 per libera professione; Pasquale Verrienti, dirigente medico, 108.325,27 di cui 15.946,80 per libera professione; Pasquale Zaccaria, dirigente veterinario, 102.071,31; Danilo Zuffianò, 132.578,02 di cui 34.409,58 per libera professione.

Sfiorano il tetto dei centomila con 99.904,47 Cosimo Andriulo dirigente medico veterinario; ci sono anche Antonino Ardizzone, dirigente medico e veterinario, 96.671,93; Emanuela Bellino, dirigente medico veterinario, 97.186,84; Massimo Calò, dirigente medico veterinario 96.556,58; Paolo Ciola dirigente medico veterinario 97.688,39; Paolo Di Giuseppe dirigente medico veterinario 99.113,99; Giuseppe Lopalco 97.799,92; Giuseppe Pati, dirigente medico 96.611,19; Alfonso Renna, dirigente medico,  97.611,41; Margherita Resta, dirigente medico,  98.720,39; Massimo Semeraro, dirigente medico, 99.898,74; Francesco Semeraro, dirigente veterinario,  98.220,82. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento