Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca

Accoltellamento nel pub: "Sono stata molestata". La ragazza resta ai domiciliari

Convalidato l'arresto della brindisina di 22 anni che avrebbe accoltellato due carovignesi che avevano preso le difese di un extracomunitario che vendeva rose in un locale notturno a Torre Santa Sabina

TORRE SANTA SABINA – Prima dell’accoltellamento, ci sarebbero state delle molestie, sia verbali che fisiche. Questa la versione dei fatti ribadita dalla brindisina che è stata arrestata la notte fra sabato 3 e domenica 4 giugno dai carabinieri, con l’accusa di aver ferito con una bottiglia di vetro e un coltello due ragazzi che avevano preso le difese di un extracomunitario, in un noto pub di Torre Santa Sabina, marina di Carovigno.

La 22enne Sharon Doria, difesa dall’avvocato Raffaele Missere, è stata ascoltata stamani dal gip del tribunale di Brindisi, Stefania De Angelis, nell’ambito dell’interrogatorio di convalida dell’arresto. La giovane ha riferito di aver subito delle molestie da parte dei ragazzi finiti in ospedale, un 33enne e un 22enne, entrambi di Carovigno, con prognosi di 10 e 15 giorni, prima dell’aggressione. “Nella confusione del ballo – ha raccontato la brindisina al giudice – sono stata toccata più volte”.

Poi la situazione è degenerata quando la ragazza, da quanto appurato dai carabinieri, avrebbe buttato a terra un mazzo di rose appoggiato temporaneamente su un tavolo da un extracomunitario che vende fiori nei locali notturni.

Doria, a suo dire per difendersi dall’attacco dei carovignesi che avevano perorato la causa dello straniero, avrebbe colpito al volto con una bottiglia di birra uno dei due e sferrato una coltellata al torace dell’altro, con un coltello estratto dalla borsetta. Condotta in caserma dai carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni, la brindisina è stata arrestata in regime di domiciliari con l’accusa di tentato omicidio e lesioni personali aggravate. Il giudice, oggi, ha convalidato l’arresto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellamento nel pub: "Sono stata molestata". La ragazza resta ai domiciliari
BrindisiReport è in caricamento