menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'appartamento sequestrato dopo l'occupazione abusiva

L'appartamento sequestrato dopo l'occupazione abusiva

Alloggio occupato: assegnataria morta

BRINDISI – L'assegnataria dell'alloggio occupato abusivamente nella serata di ieri da una famiglia brindisina che poi è stata denunciata, è una donna di 90 anni deceduta il 9 dicembre scorso.

BRINDISI - L'assegnataria dell'alloggio occupato abusivamente nella serata di ieri da una famiglia brindisina che poi è stata denunciata, è una donna di 90 anni deceduta il 9 dicembre scorso. È questo il primo risultato dell'attività investigativa svolta dal comando della polizia municipale di Brindisi nell'ambito della vicenda sull'occupazione abusiva di alloggi popolari che ieri sera ha portato al sequestro probatorio preventivo dell'appartamento al civico 3 di Largo Pacinotti 3 al quartiere Sant'Elia.

Una segnalazione giunta al comando della polizia municipale annunciava che un uomo di 56 anni, una donna di 38 e i loro figli avevano occupato, dopo averne forzato il portoncino di ingresso, l'appartamento di una donna deceduta pochi giorni prima. Gli agenti hanno accertato che l'alloggio, di proprietà dello Iacp, non era stato assegnato alla famiglia trovata al suo interno. Nessuno possedeva la relativa documentazione.

L'alloggio è stato sgomberato e chiuso, i quattro occupanti sono stati denunciati e sono state avviate le indagini per individuare l'assegnatario. È emerso che si trattava di una 90enne deceduta il 9 dicembre.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento