menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cassonetto liquefatto dal fuoco

Cassonetto liquefatto dal fuoco

Altri incendi di cassonetti, nuova denuncia

BRINDISI – Un altro cassonetto della Monteco Srl è stato dato alle fiamme la scorsa notte. Si tratta di un contenitore per la raccolta dei rifiuti indifferenziati. E’ un rogo che si aggiunge ai 5 cassonetti incendiati la notte fra sabato e domenica e alle decine di contenitori inceneriti nelle ultime settimane.

BRINDISI - Un altro cassonetto della Monteco Srl è stato dato alle fiamme la scorsa notte. Si tratta di un contenitore per la raccolta dei rifiuti indifferenziati ubicato in via San Carlo Borromeo, rione Sant'Angelo (video). E' un rogo che si aggiunge ai 5 cassonetti incendiati la notte fra sabato e domenica e alle decine di contenitori inceneriti nelle ultime settimane.

Il responsabile dell'azienda che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani per conto del Comune di Brindisi, Emanuele Montinaro, si recherà stamani in questura per sporgere l'ennesima denuncia a carico di ignoti, che includerà una sorta di riepilogo di tutti gli episodi analoghi verificatisi negli ultimi 3 anni per le vie di Brindisi.

Se si considera che un solo cassonetto costa circa 200 euro, ammonta ad alcune migliaia di euro il danno causato alla ditta da quest'ultima ondata di roghi. E gli incendiari, spesso, proprio come in occasione del cassonetto dato alle fiamme la scorsa notte in via San Carlo Borromeo, agiscono sotto l'occhio delle telecamere. Quasi a voler lanciare un guanto di sfida. Mentre i cassonetti in fiamme sprigionano diossina ed altre sostanze rischiose per la salute.

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento