menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ancora incivili in azione: immortalati dalle telecamere, pronta la multa

Inquinatori immortalati dalle telecamere nascoste, pronte le multe. Il capo della Municipale "Non abbasseremo la guardia"

TORCHIAROLO – Le foto sono state pubblicate sulla pagina Facebook della Polizia locale di Torchiarolo nella mattinata di ieri, mercoledì 21 settembre, e in poche ore hanno fatto  giro del web mostrando ancora una volta quanto sono incivili alcuni cittadini e come il comando della Polizia locale continua a combattere queste condotte: ritraggono due persone che abbandonano rifiuti in campagna. Precisamente lungo la strada “secondaria” che collega San Pietro Vernotico alla marina di Torre San Gennaro, detta “strada della Betta”, dall’omonima contrada.

La scoperta è stata fatta grazie all’installazione di alcune telecamere nascoste posizionate lungo la strada. E non sono solo le due persone immortalate ad essere state scoperte ma decine ed decine di altri incivili: riceveranno una multa che varia dai 100 ai 500 euro a seconda del materiale abbandonato e poi saranno chiamati a risarcire il Comune per la spesa sostenuta per la bonifica dei terreni.

abbandono spazzatura la betta2-2

Da quanto spiega il capo della Polizia municipale di Torchiarolo, il tenente Lorenzo Renna, sarà l’amministrazione a provvedere alla pulizia dei terreni e poi coloro che hanno lasciato i rifiuti dovranno contribuire alla spesa, l’importo sarà stabilito in base alla natura del materiale abbandonato. Il costo che comporta questo sistema di videosorveglianza viene ripagato con le multe. 

Le telecamere sono state piazzate anche nelle marine di Torre San Gennaro, Lido Presepe, Lido Cipolla, Canuta e Lendinuso, e hanno immortalato decine di altri inquinatori. Per quanto riguarda "la Betta" sono quasi tutti sampietrani, per le marine anche di altri paesi e città. “Non abbasseremo la guardia – assicura Renna – questa brutta abitudine deve finire, inquinare i terreni significa inquinare noi stessi, i materiali tossici si infiltrano nella terra, finiscono nelle falde e contaminano la vegetazione, come può essere che questa cosa ancora non è chiara ai più? A Torchiarolo ci sono stati problemi nella raccolta ma comunque il ritiro avviene a domicilio c’è sempre stato un numero verde perché andare nelle campagne?”. Anche a San Piero l’immondizia viene ritirata da sotto al naso. Tutti i giorni tranne la domenica, perché non differenziarla?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    A fuoco chiosco del pane, paura al quartiere Paradiso

  • Green

    Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

  • Emergenza Covid-19

    Covid: inarrestabile discesa dei ricoveri, ma ancora troppi decessi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento