rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Via Appia

Arriva anche a Brindisi la bufala dei pagliacci col furgoncino bianco

Sui social network girano foto di persone vestite da clown, che si aggirano nell'oscurità con fare minaccioso. Le maestre delle scuole primarie invitano gli alunni alla prudenza. C'è gente che dice di aver assistito con i propri occhi a tentativi di rapimento. La bufala del furgoncino bianco che va in giro a caccia di bambini è arrivata anche nel Brindisino

BRINDISI – Sui social network girano foto di persone vestite da clown, che si aggirano nell’oscurità con fare minaccioso.  Le maestre delle scuole primarie invitano gli alunni alla prudenza. C’è gente che dice di aver assistito con i propri occhi a tentativi di rapimento. La bufala del furgoncino bianco che va in giro a caccia di bambini è arrivata anche nel Brindisino.

Le forze dell’ordine stanno registrando un vero e proprio clima di allarmismo, non supportato da riscontri oggettivi. Significativo è quanto accaduto giovedì sera (23 ottobre) in città. Intorno alle 20,30, un passante ha contattato la sala operativa della questura, riferendo di aver visto un furgoncino Iveco di colore bianco fermo in una traversa di via Appia, dal quale sono scese un paio di persone vestite da pagliacci che avrebbero tentato di mettere un sacco di iuta addosso a un ragazzo.

Questo, sempre stando al racconto del testimone, sarebbe riuscito a divincolarsi. Il furgoncino, invece, si sarebbe dileguato. Sul posto è stata inviata una pattuglia della Sezione volanti. Una nota di ricerca è stata diramata anche ai carabinieri. Gli agenti intervenuti sul posto hanno rintracciato l’autore della segnalazione, raccogliendo la sua testimonianza.

Le telecamere presenti in zona, però, le cui immagini sono state immediatamente acquisite, non hanno ripreso nulla di quanto segnalato. Per di più, nessuno si è presentato in questura per denunciare l’accaduto. Non c’è traccia, insomma, né della presunta vittima né dei suoi famigliari.

Episodi analoghi, di recente, sono stati segnalati con una certa frequenza nel Salento e in altre province italiane, ma in nessun caso sono mai stati trovati dei riscontri oggettivi. L’impressione, dunque, è che fra i genitori si sia instaurata una vera e propria fobia, alimentata a dismisura dalle leggende metropolitane che circolano sul web. Ma si tratta di bufale, appunto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva anche a Brindisi la bufala dei pagliacci col furgoncino bianco

BrindisiReport è in caricamento