Calunnia aggravata ad un malato terminale, arrestati due Fasanesi

L'ordinanza di custodia cautelare è stata notificata in carcere dove si trovano dall'agosto del 2019 per aver assaltato una villetta in contrada Matarano

BRINDISI - I carabinieri della sezione operativa della compagnia di Fasano hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del tribunale di Brindisi, nei confronti di Francesco Angelini, 42enne e Bartolomeo Abiuso, 31enne, entrambi di Fasano, detenuti nel carcere di Brindisi dall'agosto 2019, perchè parti di un commando armato che assaltò una villetta in contrada Matarano dove si trovavano, anche, una donna incinta ed un bambino. 

In particolare, i due, a seguito di attività d’indagine condotta nei mesi di giugno e luglio 2020, sono ritenuti responsabili del reato di calunnia aggravata continuata in concorso, per aver incolpato, pur sapendolo innocente, un pregiudicato di Fasano, malato terminale, poi deceduto. La calunnia è avvenuta sia direttamente all’autorità giudiziaria e successivamente in sede di interrogatorio dinanzi al pubblico ministero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento