Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Brindisi invasa dai rifiuti: salute pubblica a rischio

Decine di sacchetti di plastica colmi di rifiuti, parti di mobilio, elettrodomestici, abbandonati per strada, talmente tanti da coprire alla vista, quasi completamente, i raccoglitori della raccolta differenziata presenti in città

BRINDISI – Decine di sacchetti di plastica colmi di rifiuti, parti di mobilio, elettrodomestici, abbandonati per strada, talmente tanti da coprire alla vista, quasi completamente, i raccoglitori della raccolta differenziata presenti in città. Un caso di ordinaria follia, una situazione di degrado fin troppo comune agli occhi dei brindisini. Da mesi ormai nessun quartiere è immune, dal centro storico fino ai quartieri più periferici, giorno dopo giorno i brindisini devono fare i conti con una situazione che sfiora, soprattutto in questo periodo di alte temperature, il dramma igienico sanitario. 

Le foto a corredo di questo articolo (scattate nella serata di domenica 24 luglio), che riprendono alcuni angoli della città, nel caso specifico viale Grecia (quartiere Bozzano) e via Achille Grandi (quartiere Commenda), descrivono una situazione ai limiti della sopportazione. Certo le colpe vanno ricercate in parte nel comportamento dei cittadini, non tutti naturalmente, allergici ai dettami del vivere civile, un comportamento che va dal fazzoletto di carta che vola “accidentalmente” dal finestrino dell’auto in corsa al sistematico abbandono di rifiuti in discariche improvvisate e abusive. Ma le azioni della società incaricata di svolgere il servizio, l’Ecologica pugliese, non sono mai state all’altezza del compito affidato. In tutto ciò, a pagarne le conseguenze, è quella parte di cittadinanza che rispetta le regole e che si trova a dover assistere, giorno dopo giorno, a tutto questo, senza poter fare niente.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi invasa dai rifiuti: salute pubblica a rischio

BrindisiReport è in caricamento