Cittadini in guerra con i tombini

SAN PIETRO VERNOTICO – Lastre di cartone, tappeti e nastro adesivo. Il Comune non provvede alla pulizia dei tombini .

Via Lecce

SAN PIETRO VERNOTICO – Lastre di cartone, tappeti e nastro adesivo. Il Comune non provvede alla pulizia dei tombini di raccolta dell'acqua piovana e i cittadini si difendono dai cattivi odori che fuoriescono coprendo le griglie con mezzi di fortuna. La situazione, però, è diventata insostenibile. È questa una delle tante inadempienze in fatto di manutenzione delle strade, sempre più rotte, dell'amministrazione di San Pietro Vernotico.

A quanto pare la pulizia dei tombini quest'anno non è stata fatta. Con l'arrivo del caldo i depositi di acqua e sporcizia presenti sotto le griglie sono diventati fonte di odori nauseabondi, tanto che per evitare disagi e anche malori si è resa necessaria la copertura delle griglie. Ognuno con mezzi propri.

In via Pier Giovanni Rizzo, all'angolo con via Vincenzo De Marco una commerciante ha posizionato una lastra di cartone: “La situazione è insostenibile, non si respira, ci sono giorni in cui devo rimanere con la porta chiusa. Vendo abbigliamento per bambini e alcune volte il negozio si impregna così tanto di cattivi odori che quando entrano le clienti provo vergogna”. Per non parlare poi dell'invasione di blatte. Naturalmente gli organi competenti sono stati informati per tempo ma ad oggi nessun intervento è stato eseguito.

In via Lecce le griglie che emanano cattivi odori sono state coperte con un tappeto in moquette, all'angolo tra via XX Settembre e via Sant'Antonio, invece, le fessure sono state sigillate con nastro adesivo. Soluzioni queste che servono solo per attenuare la fuoriuscita di cattivi odori e rendere le strade più vivibili ma che non risolvono il problema. Senza una disinfestazione accurata e approfondita nulla può sconfiggere definitivamente questo disagio che sta diventando sempre più insostenibile per chi abita proprio a ridosso di questi tombini.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Temperature in calo: allerta neve anche in provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento