menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contenzioso dopo l’esproprio, il Comune paga 136mila euro all’avvocato

Liquidata la parcella allo studio Portaluri di Lecce, nominato nel giudizio promosso dagli eredi Cafiero, ex proprietari dei terreni nel rione Paradiso destinati agli alloggi in edilizia convenzionata

BRINDISI – Undici anni di contenzioso dopo l’espropriazione per pubblica utilità di 16 ettari di terreni nel rione Paradiso e ancora non è finita. C’è il rischio che il Comune venga condannato a pagare oltre cinque milioni di euro in favore degli ex proprietari (e dei loro eredi), nel frattempo ha dato il via libera alla liquidazione della parcella di uno degli avvocati nominati nel giudizio: 136mila euro al professore Pier Luigi Portaluri, del foro di Lecce, legale dell’Ente dal 2009.

alloggi rione paradiso bis-2

Il contenzioso

Il compenso presentato dal professionista è il risultato di una serie di voci per il lavoro svolto in difesa delle ragioni dell’Amministrazione comunale che su quei terreni intende realizzare 50 alloggi in edilizia convenzionata. Nodo alquanto intricato da sciogliere. Aggrovigliato dal lontano 19 gennaio 2006, data dell’atto di citazione firmato dai componenti della famiglia Cafiero, in qualità di ex proprietari.

Il cantiere dei nuovi alloggi

Oggetto del contendere era e resta l’indennità riconosciuta agli ex proprietari - più gli eredi -  a titolo di “ristoro”. Somma ritenuta non congrua rispetto all’effettivo valore dell’area. Il Comune ha sempre negato le richieste e lo ha fatto dapprima con i suoi avvocati, quelli interni a Palazzo di città. Poi ha deciso di avvalersi di professionisti esterni.La scelta è stata maturata all’indomani della pronuncia della Corte d’Appello di Lecce che, con sentenza non definitiva, nel 2008 ha accolto le istanze degli ex proprietari e ha condannato l’Ente a pagare la somma di 5.231.407 euro e 49 ventesimi “oltre interessi legali a decorrere dalla data di pronuncia dei decreti di espropriazione” più le “spese di lite”.

Il collegio difensivo

Il Comune “ritenendo errata la determinazione del quantum” ha proposto ricorso in Cassazione e ha nominato un primo legale esterno, guardando all’ordine degli avvocati di Brindisi, Emilio De Carlo Chimienti. “Successivamente” è stato “costituito un collegio difensivo ed è a questo punto, nel 2009, che viene nominato il professore Portaluri, con delibera della Giunta, assieme a un professionista del foro di Roma, Paola Stessa Richter”. Ai tre esterni al Palazzo, il compito di “proporre impugnazione innanzi alla Corte di Cassazione della sentenza della Corte d’Appello di Lecce”. I tre avvocati, stando a quanto si apprende dagli atti del Comune, “hanno rappresentato la necessità di impugnare anche un’altra sentenza della Corte d’Appello, pronunciata nel 2007”. Sette anni dopo si è arrivati all’accoglimento parziale del ricorso, con cassazione di alcuni capo della sentenza resa dai giudici di Lecce e rinvio della controversia ad altra sezione della stessa Corte d’Appello.

alloggi rione paradiso ter-2

La parcella

Nelle scorse settimane “l’avvocato Pier Luigi Portaluri, ritenendo compiuto l’incarico in favore del Comune di Brindisi, ha inviato la nota specifica delle proprie competenze per la dovuta liquidazione”. Nota “munita del visto di congruità dell’ordine forense ammontante a complessivi 134.060,48 euro”, si legge nella determina di liquidazione della somma, firmata dal nuovo segretario generale, Pasquale Greco, in veste di dirigente del settore Affari Legali.

Per il pagamento, il Comune ha scelto la strada rateale. O meglio, della liquidazione per tranche: l’11 maggio scorso ha versato al legale 34.060,48 euro, oneri inclusi, il 29 settembre scorso 51.069,20. Il contenzioso, intanto, resta in piedi in attesa di definizione. Con annesso punto interrogativo sull’indennità di espropriazione a carico dell’Amministrazione che potrebbe costituire un debito fuori bilancio.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento