Nuovo attentato a Tanzarella: "E delle indagini sul primo non so nulla"

Spari contro l'auto dell'ex sindaco di Ostuni: "Già due mesi fa avevo chiesto la convocazione di un comitato provinciale sull'ordine e la sicurezza. Mi chiedo se sia possibile che in questa città si vada in giro a sparare"

OSTUNI – L’avvocato Domenico Tanzarella è furibondo per il secondo atto intimidatorio ai suoi danni, nel giro di due mesi. Ad alimentare il suo disappunto è soprattutto l’incertezza sul lavoro svolto dagli investigatori dopo il primo attentato, subito la tarda sera del 31 ottobre.

“Mi sono rotto le scatole – dichiara a BrindisiReport l’ex sindaco di Ostuni – di questa situazione. Gradirei sapere cosa hanno fatto le forze di polizia in questi due mesi. Mi chiedo se sia possibile che in questa città si vada in giro a sparare”. Tanzarella si infervora. “Stamattina – afferma – ho ricevuto la telefonata del prefetto di Brindisi, il quale mi ha riferito che verrà convocata una riunione del Comitato provincuiale per l'ordine e la sicurezza. Ma a parte che queste persone (gli autori degli attentati, ndr) sono solo degli sciacalli e non altro, io già due mesi fa avevo chiesto che si riunisse il comitato, cosa che in passato era già stata fatta per altri episodi verificatisi a Ostuni”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tanzarella inoltre spiega di essersi lamentato con lo stesso prefetto per il fatto “di non aver saputo niente di quello che stanno facendo le autorità competenti”.  “Mi auguro – prosegue – che stiano lavorando nel segreto dell’urna. Le ipotesi (riguardo al movente, ndr) le ho già riferite due mesi fa. Si tratta di ipotesi che possono essere più o meno plausibili. Quando una persona svolge per 42 anni le attività di avvocato e amministratore, c’è l’imbarazzo della scelta sugli ‘amiconi’ che possono aver compiuto questi gesti”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

  • Lecce, shopping nel centro commerciale senza pagare: arrestata una brindisina

  • Chiedono i documenti: poliziotti aggrediti con calci e pugni in stazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento