menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scooter rubato recuperato dai "falchi" della polizia: denunciato un minorenne

Due giovani a bordo di un motociclo Honda Sh 125 rubato poche ore prima a Lecce sono stati intercettati nei pressi del Punto Snai di via Appia. Il conducente è fuggito

BRINDISI – Alla vista dei poliziotti hanno tentato di svignarsela, ma uno di loro è stato immediatamente fermato. Viaggiavano in sella a uno scooter Honda Sh 125 rubato poche ore prima a Lecce due giovani che intorno alle ore 13 di oggi (10 giugno) sono stati intercettati dai poliziotti in moto della squadra Nibbio, soprannominati i falchi, nei pressi del Punto Snai situato in via Appia.

Gli agenti, in forza alla sezione Volanti della questura di Brindisi diretta dal vicequestore Alberto D’Alessandro, erano impegnati in un servizio di controllo del territorio.  Giunti all’altezza del centro scommesse, non è sfuggito ai due poliziotti il movimento repentino con cui due ragazzini che si trovavano accanto a uno scooter Honda hanno cercato di dileguarsi, non appena sono spuntate le potenti Bmw Gs 800 della polizia di Stato.

Poliziotti della squadra Nibbio di Brindisi in viale Regina Margherita-2

Entrambi avevano il casco ancora allacciato. Il guidatore è riuscito a far perdere le sue tracce attraverso una rampa di scale. Il passeggero, un 17enne, è stato bloccato e condotto in questura con l'ausilio di un altro mezzo delle Volanti.

Il ragazzino è stato denunciato con l’accusa di ricettazione. Dietro all’episodio odierno c’è con ogni probabilità un giro di mezzi rubati fra Brindisi e Lecce sul quale la polizia cercherà di far luce. A colpire è la giovanissima età dei ragazzi che rientrano in questo tipo di attività. Va ricordato a tal proposito che lunedì scorso, 5 giugno, la stessa Nibbio, al termine di uno spettacolare inseguimento iniziato in via Nardelli e conclusosi in via Gioberti, al rione Sant’Angelo, arrestò un 18enne e un 21enne che procedevano a bordo di uno scooter Piaggio Liberty, con diverse dosi di sostanza stupefacente.

Dalla seconda metà di maggio sono sei gli inseguimenti affrontati per le vie di Brindisi dai poliziotti della Nibbio, che continuano a rivestire un ruolo preziosissimo nel servizi di prevenzione di furti e rapine predisposti dal questore Maurizio Masciopinto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento