Cronaca

Premio romano per il preside del Majorana, poi intervento a Bruxelles

Il dirigente scolastico dell'Istituto tecnico "Majorana" di Brindisi, Salvatore Giuliano, ha ricevuto oggi pomeriggio a Roma il premio Aacs 2014, consegnatogli nella sala dell'ex consiglio nazionale del ministero dei Beni culturali in via Collegio RomanO

BRINDISI – Il dirigente scolastico dell’Istituto tecnico “Majorana” di Brindisi, Salvatore Giuliano, ha ricevuto oggi pomeriggio a Roma il premio Aacs 2014, consegnatogli nella sala dell’ex consiglio nazionale del ministero dei Beni culturali in via Collegio Romano. Il Premio Associazione Abitanti Centro Storico di Roma, che raccoglie nomi importanti della cultura della capitale, è stato istituito nel 1999 “per affermare la diffusione dei valori civili e sociali, evidenziando l’operato di chi si impegna nel corso dell’anno a favore della collettività e del bene comune”.

Salvatore Giuliano ha ricevuto il premio Aacs (al quale il Presidente della Repubblica ha conferito nel 2014 una propria targa di rappresentanza) con la seguente motivazione: “Al preside Giuliano dell’IISS Majorana di Brindisi per il progetto Book in Progress. Educatore illuminato, il professor Giuliano ha dato vita ad una rete italiana di docenti che realizzano materiali didattici in sostituzione dei libri di testo tradizionali, realizzando anche una riduzione dei costi sostenuti della famiglie per l’istruzione dei loro ragazzi”.

“Ha dato inoltre impulso al rinnovamento delle tecniche di apprendimento attraverso l’uso di tecnologie e strumenti di ultima generazione, avvicinando i ragazzi alla conoscenza e al sapere attraverso l’uso di pc e tablet. Un esempio di modernizzazione sostenibile della scuola - conclude la motivazione – per la formazione e l’istruzione dei giovani e del loro futuro e quindi dell’Italia che verrà”.

Ma Giuliano volerà poi a Bruxelles anche per l’Italian Innovation Day 2014, in programma per giovedì 18 dicembre, che sarà concluso dall’intervento del premier Matteo Renzi. Tra gli undici innovatori dell’Italia del Terzo Millennio invitati per le comunicazioni della giornata, c’è anche infatti il preside del Majorana di Brindisi che pronuncerà il suo breve intervento su “The new good school” (la nuova buona scuola). Breve perché il sottotitolo dell’Italian innovation day 2014 è “Discovery Italy in 90 minutes”, scopri l’Italia delle buone pratiche, dell’innovazione e delle eccellenze in un’ora e mezza, e in questo spazio temporale si svolgeranno le undici comunicazioni, introdotte da Andrus Ansip, vicepresidiente della Commissione europea per il Digital single market.

Quest’ultimo evento è stato organizzato dalla Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europea e dall’Agenzia per l’Italia Digitale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio romano per il preside del Majorana, poi intervento a Bruxelles

BrindisiReport è in caricamento