Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Il sindacato Uil incontra gli studenti. Presente anche Michele Emiliano

Si è svolto stamani il consueto appuntamento tra sindacato e scuola, tra Lavoro e Studio, un appuntamento in cui la Uilm di Brindisi che destina una parte delle tessere sindacali alla Borsa di studio che ha istituito l'anno scorso e che mette al centro del dibattito il futuro delle classi dirigenti. Presente anche il candidato del centrosinistra alle elezioni regionali, Michele Emiliano

BRINDISI - Si è svolto stamani il consueto appuntamento tra sindacato e scuola, tra lavoro e studio, un appuntamento in cui la Uilm di Brindisi che destina una parte delle tessere sindacali alla Borsa di studio che ha istituito l'anno scorso e che mette al centro del dibattito il futuro delle classi dirigenti. Presente anche il candidato del centrosinistra alle elezioni regionali, Michele Emiliano, che ha raccontato la sua storia ai ragazzi dell'Itis Majorana ed ai delegati Uilm oltre che agli ospiti, partendo quando da ragazzo la sua famiglia è dovuta emigrare e quanto per lui sia stata fondamentale la scuola.

"Nei vari interventi Alfio Zaurito (segretario Uilm Brindisi) - si legge in una nota della Uilm - ha sostenuto che le fondamenta di una buona società si Michele Emiliano al convegno organizzato dalla Uilm-2hanno avendo una buona scuola e a Brindisi anche grazie all'impegno del dirigente Salvatore Giuliano, che ha permesso alla scuola brindisina di essere capofila di un progetto che è destinato a rimanere immortale, quindi si stanno creando le basi per avere una classe dirigente all'altezza di affrontare le sfide del futuro".

"Rocco Palombella - si legge ancora nel comunicato sindacato - segretario generale Uilm nazionale ha dichiarato che a Brindisi si sta costruendo qualcosa che deve essere da esempi a tutto il Paese, si deve andare avanti sulla rotta fin qui segnata in cui il sindacato, la Uilm in particolare, deve essere nelle fabbriche, ma stare anche tra i giovani ed aiutarli come meglio può, cercando di dare stimoli e farli sentire i protagonisti del futuro".

"Aldo Pugliese, segretario Uil Puglia, ha sottolineato quanto la Puglia stia soffrendo dando i dati economici che risultano preoccupanti e che nonn fanno ben sperare, ma che comunque la scuola ed il sindacato a Brindisi stanno costruendo le basi per dirigere il futuro verso una Puglia migliore".
I circa 200 partecipanti poi sono rimasti piacevolmente colpiti da un ospite fuori programma: Martino Martellotta, che diplomatosi l'anno scorso al Majorana ha raccontato la sua storia.

"Dopo il diploma a luglio del 2014 - si legge ancora nella nota della Uil- un pomeriggio mentre era al mare, chiama a casa sua un signore di Dubai e al telefono risponde suo padre, operaio metalmeccanico monoreddito. Al ritorno dal mare Martino ricontatta questo signore e parlandosi in inglese apprende che è stato scelto, insieme ad 3 studenti per lavorare in una delle più importanti multinazionali al mondo con sede a Dubai. Dopo un colloquio tramite skipe Martino viene assunto ed oggi a 19 anni guadagna quasi più del padre, tutto merito della sua preparazione e delle sue competenze, incoraggiando i suoi colleghi di scuola a mostrare le doti in ambito scolastico e dimostrando che la meritocrazia premia sempre".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindacato Uil incontra gli studenti. Presente anche Michele Emiliano

BrindisiReport è in caricamento