menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'acciaieria Ilva di Taranto

L'acciaieria Ilva di Taranto

Ilva, muore operaio di Oria

TARANTO – Un giovane operaio di Oria, Claudio Marsella, è morto questa mattina all’Ilva di Taranto. Un incidente sulle rotaie all’interno dell’acciaieria è stato fatale per il 29enne. Il ragazzo è stato trovato ai piedi di un locomotore già in fin di vita. Subito i colleghi si sono precipitati vicino al 29enne e hanno dato l’allarme. Sono in corso accertamenti sulle cause della morte.

TARANTO - Un giovane operaio di Oria, Claudio Marsella, è morto questa mattina all'Ilva di Taranto. Un incidente sulle rotaie all'interno dell'acciaieria è stato fatale per il 29enne. Il ragazzo è stato trovato ai piedi di un locomotore già in fin di vita. Subito i colleghi si sono precipitati vicino al 29enne e hanno dato l'allarme. Sono in corso accertamenti sulle cause della morte.

La notizia della morte di Claudio Marsella in pochi minuti è arrivata ad Oria. La comunità è colpita per la perdita di un'ennesima giovane vita. Claudio lavorava all'Ilva già da alcuni anni. Anche questa mattina si è svegliata all'alba per recarsi nell'acciaieria più grande d'Europa. Il 29enne era un locomotorista. Infatti il suo corpo è stato trovato ai piedi di una motrice nei pressi di uno dei moli interni al recinto dello stabilimento siderurgico.

Sull'incidente l'azienda ha già diffuso una nota: "Intorno alle ore 8.45 circa, in prossimità del 5 sporgente, si è registrato un incidente che ha causato la morte di un operaio di 29 anni in forza al reparto movimento ferroviario. I familiari sono stati informati dell'accaduto". La direzione aziendale "nell'esprimere piena vicinanza ai parenti della vittima, ha deciso di sospendere le attività dello stabilimento, relative al primo turno, in segno di cordoglio. Le effettive dinamiche dell'incidente e le relative cause sono tutt'ora in fase di accertamento". I sindacati di categoria Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm Uil hanno invece proclamato uno sciopero immediato sino alle 7 di domani mattina, chiedendo agli organi preposti di fare rapidamente piena luce sull'incidente.

Claudio Marsella, da una prima ricostruzione, sarebbe rimasto schiacciato durante le operazioni di aggancio della motrice ai vagoni. Le condizioni del ragazzo fin da subito erano apparse disperate. Il 29enne è deceduto a causa di diverse fratture e lesioni agli organi vitali. La salma del giovane oritano è a disposizione del magistrato di turno della Procura della Repubblica di Taranto. Claudio Marsella viveva insieme ai genitori nei pressi di via Latiano ad Oria. Una decina di anni fa, anche il fratello era morto in seguito ad un incidente però stradale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento