A fuoco l'auto del custode del villaggio Acque Chiare: indaga la polizia

Nella serata di ieri, lunedì 4 maggio, il custode al ritorno dal giro di pattugliamento nel complesso turistico ha trovato la sua Mercedes in fiamme

BRINDISI – A fuoco la Mercedes del custode del villaggio Acque Chiare a Brindisi posto sotto sequestro preventivo da 12 anni e affidato in custodia giudiziale al Comune di Brindisi. Nella serata di ieri, lunedì 4 maggio, il custode al ritorno dal giro di pattugliamento nel complesso turistico ha trovato la sua auto in fiamme, parcheggiata nei pressi del gabiotto di accesso. 

Ha allertato immediatamente i vigili del fuoco e la polizia ma è riuscito a domare l’incendio autonomamente. I pompieri si sono solo occupati del sopralluogo del caso. Sul posto si è recata una pattuglia della Sezione Volanti, della Squadra mobile e personale della Scientifica. L'area è dotata di telecamere i cui fotogrammi saranno visionati dagli investigatori. La polizia indaga anche sulla possibile relazione con un tentativo di furto sventato nei giorni scorsi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Puglia in zona gialla: dagli spostamenti alle aperture di bar, ristoranti e negozi, le regole fino al 15 gennaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento