menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Iniziate le prime operazioni di sgombero del dormitorio migranti

Sono cominciate stamani le operazioni disposte dal Comune di Brindisi per la bonifica e il momentaneo sgombero del dormitorio migranti di via Provinciale San Vito, con l’impiego della polizia municipale e di squadre di Ecotecnica e Brindisi Multiservizi

BRINDISI – Sono cominciate stamani le operazioni disposte dal Comune di Brindisi per la bonifica e il momentaneo sgombero del dormitorio migranti di via Provinciale San Vito, con l’impiego della polizia municipale e di squadre di Ecotecnica e Brindisi Multiservizi.

Al momento gli interventi si concentrano sulla parte esterna della struttura, con pulizia, disinfezione e rimozione di masserie inutilizzabili, ma anche dei mezzi di trasporto considerati non in regola. E qui ci sono stati gli unici momenti di tensione, perché con i ciclomotori gli immigrati che utilizzano il dormitorio raggiungono i posti di lavoro.

La polizia municipale, tuttavia, come già avvenuto altre volte, deve procedere alla verifica della corrispondenza dei ciclomotori alle norme del codice della strada: assicurazione, documenti di circolazione in regola soprattutto. Altrimenti scatta il sequestro amministrativo.

In questa fase non si è proceduto per scelta al censimento delle persone che utilizzano il dormitorio, che si presume sfiorino le 200 unità mentre la struttura può ospitarne molto meno. L’obiettivo del Comune è fissato in 80 posti letto, ha confermato stamani il dirigente incaricato di seguire le operazioni, Fabio Lacinio.

E stata data anche disposizione alle squadre impegnate nei servizi odierni di non toccare i materiali imballati dai migranti, che vengono spediti dagli stessi alle famiglie in Africa: contengono indumenti, accessori e generi di prima necessità.

Al momento dell’avvio degli interventi non tutti gli ospiti erano presenti: molti di loro infatti erano già al lavoro nelle campagne, anche a diversi chilometri dalla città, luoghi che raggiungono prevalentemente in bicicletta, per poi rientrare a sera. Non è stata pertanto previsto per oggi il censimento delle presenze effettive.

Il video dello sgombero

Lo sgombero provvisorio degli ospiti, necessario per procedere anche a manutenzioni, bonifiche e ristrutturazioni interne, è stato fissato per fine mese. Non si sa però ancora quale sarà la sistemazione in alloggi provvisori per gli aventi diritto, ciò coloro che sono regolarmente registrati per occupare un posto nel dormitorio, numero tuttavia destinato – come già detto - ad essere ridotto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento