menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ecologica Pugliese: "Da un anno lavoriamo in una situazione di precarietà"

Intervento della ditta sulla manifestazione contro l'emergenza rifiuti che si svolgerà mercoledì: "In una condizione di assoluta incertezza non è possibile eseguire alcuna programmazione e conseguire risultati migliorativa"

Riceviamo e pubblichiamo una nota della ditta Ecologica Pugliese sulla manifestazione congro l'emergenza rifiuti che si svolgerà mercoledì prossimo (24 maggio) presso piazza Matteotti, davanti al Comune di Brindisi. 

E' in corso l'organizzazione di manifestazioni di protesta per il degrado in cui verserebbe la città di Brindisi. Da più parti si chiede che il Sindaco faccia ricorso all'emissione di un’Ordinanza Sindacale contingibile e urgente per affidare il servizio a un'azienda diversa dalla Ecologica Pugliese. Si continua, così, ad individuare nel cambio del gestore l'unica soluzione a ogni problema.

La situazione della gestione dei servizi di raccolta rifiuti a Brindisi non è ottimale. La Ecologica Pugliese non lo nega. Alcune criticità certamente sussistono, come – del resto – si presentano in ogni città d'Italia, ma in questo caso vengono enfatizzate e strumentalizzate, probabilmente per fini e per interessi diversi.

E allora l'azienda invita tutti a riflettere sul fatto che opera ormai da un anno in una situazione di assoluta precarietà, con la prospettiva di abbandonare il territorio da un momento all'altro. Solo di recedente, dopo i precedenti provvedimenti emessi dal Giudice Amministrativo, che si è reiteratamente pronunciato sull'illegittimità delle Ordinanze di affidamento in favore di diverse aziende, e dopo l'esito negativo della gara biennale originariamente aggiudicata alla Ecologia Falzarano s.r.l., si è aperto un nuovo scenario.

La Ecologica Pugliese ha chiesto, infatti, all’Ente, di definire, una volta per tutte, la situazione dell'affidamento dei servizi di igiene urbana, di conoscere una previsione sui tempi residui della propria permanenza nella gestione. È in attesa di ricevere le risposte necessarie per raggiungere una tregua definitiva con l'Ente e dare avvio a una svolta nella gestione.

In una condizione di assoluta incertezza, infatti, non è possibile eseguire alcuna programmazione e conseguire risultati migliorativi.

È chiaro, infatti, che solo con una proficua interlocuzione tra l'impresa e la stazione appaltante, solo con una stringente collaborazione tra tutte le parti coinvolte sarà possibile realizzare progetti a beneficio della città. Agire in sinergia è una condizione necessaria per ottenere uno svolgimento efficiente di tutte le attività.

Ogni parte ha un ruolo fondamentale: i cittadini di ogni quartiere dovranno impegnarsi maggiormente nel rispetto degli orari di conferimento dei rifiuti, l’azienda dovrà garantire il regolare svolgimento delle operazioni di raccolta e spazzamento, il Comune dovrà intensificare l’opera di controllo, anche ricorrendo più di frequente al proprio potere sanzionatorio, come sta accadendo nella città di Bari, ove sono state comminate, in cinque mesi, oltre mille sanzioni pecuniarie a danno degli incivili colti ad abbandonare illecitamente rifiuti sul territorio.

Un passo in avanti è già stato fatto: sono stati programmati degli interventi di pulizia radicale “quartiere per quartiere” che saranno eseguiti dalla Ecologica Pugliese s.r.l. congiuntamente con la BMS, con la supervisione del Comune. Le due aziende, ciascuna per quanto di propria competenza, collaboreranno per raggiungere in breve tempo risultati che saranno immediatamente percepiti dalla popolazione.

La Ecologica Pugliese confida collaborazione dei cittadini e li ringrazia per il contributo che certamente vorranno assicurare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento