menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ladri hi-tech rubano un Suv, ma la Nibbio ritrova l'auto al Bozzano

Un Range Rover da 50mila euro rubato ieri a Taranto è stato ritrovato stamani dai motociclisti della polizia in via Islanda

BRINDISI – Grazie a un software di ultima generazione erano riusciti a rubare un Suv Range Rover nuovo di zecca, del valore pari a circa 50mila euro. Ma i ladri non hanno fatto i contro con i poliziotti della Nibbio della questura di Brindisi, che stamani hanno ritrovato il veicolo. 
L’auto era stata rubata ieri sera (9 maggio) a Taranto. I malfattori si sono serviti di un programma il cui utilizzo è consentito solo agli addetti ai lavori per mettere in moto il veicolo, dopo aver rotto il vetro della portiera lato guidatore. 

7b9d8d35-68b7-49e9-96fb-f270bea4989c-2Una volta giunti a Brindisi, il vetro rotto è stato sostituito con un pannello di plexiglass ritagliato su misura, con precisione certosina, da un artigiano abituato a maneggiare materiali di questo tipo. 

Poi il Suv è stato parcheggiato in via Islanda, al rione Bozzano, di fronte a un complesso condominiale. Qui il Range Rover intorno alle ore 9 di oggi (10 maggio), è stato ritrovato dai motociclisti della questura di Brindisi, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio.

La centralina elettronica era stata manomessa dai ladri, forse sul punto di vendere la vettura a un ricettatore. Gli agenti hanno verificato l’eventuale presenza di telecamere nei pressi del luogo del ritrovamento. L’obiettivo, adesso, è  quello di risalire agli autori del furto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento