Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Migliaia di formiche all'assalto di uno dei corridoi dell'ospedale Perrino

In attesa che partano i lavori di restyling degli interni, l'ospedale Perrino di Brindisi continua a essere foriero di disagi per le migliaia di persone che quotidianamente lo frequentano. L'ultima anomalia è stata rilevata da un lettore di BrindisiReport che percorreva uno dei corridoi al pian terreno, imbattendosi in una lunga fila di formiche

BRINDISI – In attesa che partano i lavori di restyling degli interni, l’ospedale Perrino di Brindisi continua a essere foriero di disagi per le migliaia di persone che quotidianamente lo frequentano. L’ultima anomalia è stata rilevata poco dopo la mezzanotte di oggi (8 luglio), quando un lettore di BrindisiReport che percorreva uno dei corridoi al pian terreno si è imbattuto in una lunga fila di formiche che scalavano una parete, fuoriuscendo da uno termosifone.

Il lettore ha documentato l’accaduto con un video e una foto inviata in redazione. Quando si percorrono i corridoi di una struttura sanitaria, non ci si aspetta di fare simili incontri. Anche perché non si tratta di poche decine di insetti, ma di centinaia di piccoli esemplari. La speranza è che gli interventi di ristrutturazione dell’ospedale possano migliorare drasticamente la situazione ed eliminare ogni disagio.  

IL VIDEO DI UN LETTORE

Nell’ambito di un’intervista rilasciata lo scorso 26 giugno a BrindisiReport, il direttore generale dell’Asl Brindisi, Giuseppe Pasqualone, aveva affermato che i lavori sarebbero partiti nel mese di luglio. Il primo intervento dovrebbe riguardare il ripristino di tutti gli ascensori, da anni ormai attivi a intermittenza. Poi vi sarà un restyling completo che includerà la pavimentazione, le porte e il sistema antincendio.

“Abbiamo in piedi anche un progetto più impegnativo, dal punto di vista attuativo ed economico, stiamo esaminando – affermò Pasqualone in quella circostanza - una proposta da parte di tre società (Siram, PrimaVera, Saccir) che, a loro spese (se potranno godere della convenzione Consip nei progetti di riqualificazione energetica, ai sensi del decreto 151), interverranno sulla struttura esterna attrezzandola sia di un cosiddetto cappotto termico (tecnica di coibentazione termica e acustica delle pareti di un edificio, applicando il materiale isolante all’esterno invece che all’interno delle pareti) sia andando a sostituire gli infissi, una riqualificazione tecnologica ed energetica”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migliaia di formiche all'assalto di uno dei corridoi dell'ospedale Perrino

BrindisiReport è in caricamento