"L'angolo della vergogna" in pieno centro: multati quattro inquinatori

Discarica abusiva fra via Taccone e via Rodi. Il sindaco Rossi: "Siamo vicini al record di 300 sanzioni in città"

Il sindaco Riccardo Rossi lo ha definito l’angolo della vergogna. Come dargli torto, del resto, se si considera che in questo scorcio del centro storico di Brindisi, fra via Nicolò Taccone e via Rodi, la scorsa settimana sono stati multati ben quattro cittadini, per abbandono di rifiuti. Da anni non si riesce a estirpare questa discarica abusiva realizzata a poche decine di metri dalla chiesa di San Benedetto. Qui vengono depositati sacchetti a tutte le ore del giorno, “senza il minimo rispetto – dichiara Rossi in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook - per niente e nessuno, nemmeno per se stessi”.

Le multe sono state elevata da agenti in borghese della Polizia Locale. Il primo cittadino assicura che si continuerà a vigilare “in quest'angolo come negli altri 70 posti circa di abbandono selvaggio di rifiuti. “Siamo ormai prossimi alle 300 sanzioni in città. Un record – conclude - che non avremmo voluto realizzare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento