Neonato colpito da grave crisi respiratoria: salvato dal 118

Mamma e papà ringraziano il dottore Raffaele Quarta, l’infermiera Elvira Leuzzi, l’autista Livio Solazzo e la soccorritrice Zaira Giannone

foto di repertorio

CELLINO SAN MARCO – Arriva da Cellino San Marco una storia a lieto fine che vede coinvolti un bambino di nove mesi colpito da una grave crisi respiratoria e un’equipe del 118 del Punto di primo intervento di San Pietro Vernotico. Se il piccolo Leonardo oggi è vivo e i suoi genitori Giancarlo e Giusy possono continuare a sorridere è grazie a questi angeli silenziosi. Persone al servizio di altre persone che compiono piccoli miracoli senza chiedere nulla in cambio. Persone che si emozionano quando un cuore torna a battere e si riaccendono le speranze. 

Sono stati proprio mamma e papà a voler rendere pubblica questa storia e ringraziare il dottore Raffaele Quarta, l’infermiera Elvira Leuzzi, l’autista Livio Solazzo e la soccorritrice Zaira Giannone attraverso le pagine di questo giornale.

Qualche sera fa il piccolo Leonardo è stato colpito da una grave crisi respiratoria, immediata la richiesta di intervento del 118. Sul posto si è recata l’equipe del dottore Quarta che ha subito stabilizzato il piccolo trasportandolo in codice rosso al Pronto soccorso dell’ospedale Perrino. Una vera e propria lotta contro il tempo, i sanitari durante il tragitto hanno adottato tutte le misure necessarie per migliorare le funzioni respiratorie del neonato. Una volta al Perrino il piccolo è stato preso in carico da un rianimatore che lo ha intubato. Da lì la corsa verso il policlinico di Bari dove Leonardo è stato ricoverato in rianimazione. Dopo qualche giorno le sue condizioni sono migliorate.

“Il dottore Raffaele Quarta, l’infermiera Elvira Leuzzi, l’autista Livio Solazzo e la soccorritrice Zaira Giannone hanno fatto l’impossibile pur di mantenere in vita il nostro Leonardo. Un grazie di cuore anche a tutto il reparto del Pronto soccorso dell’ospedale Perrino di Brindisi: anche loro con tutta la loro professionalità lo hanno rianimato e tenuto in vita. Grazie di cuore a tutti, siete stati degli angeli per noi non finiremo mai di ringraziarvi”. Scrivono Giusy e Giancarlo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ultimo saluto a "Donna Jolanda" tra lacrime e lunghi applausi

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • Assalto armato al bar: un cliente dà l’allarme, banditi subito circondati

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Ciao Grazia, mamma coraggiosa: borsa di studio per i suoi due bimbi

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

Torna su
BrindisiReport è in caricamento