Neonato colpito da grave crisi respiratoria: salvato dal 118

Mamma e papà ringraziano il dottore Raffaele Quarta, l’infermiera Elvira Leuzzi, l’autista Livio Solazzo e la soccorritrice Zaira Giannone

foto di repertorio

CELLINO SAN MARCO – Arriva da Cellino San Marco una storia a lieto fine che vede coinvolti un bambino di nove mesi colpito da una grave crisi respiratoria e un’equipe del 118 del Punto di primo intervento di San Pietro Vernotico. Se il piccolo Leonardo oggi è vivo e i suoi genitori Giancarlo e Giusy possono continuare a sorridere è grazie a questi angeli silenziosi. Persone al servizio di altre persone che compiono piccoli miracoli senza chiedere nulla in cambio. Persone che si emozionano quando un cuore torna a battere e si riaccendono le speranze. 

Sono stati proprio mamma e papà a voler rendere pubblica questa storia e ringraziare il dottore Raffaele Quarta, l’infermiera Elvira Leuzzi, l’autista Livio Solazzo e la soccorritrice Zaira Giannone attraverso le pagine di questo giornale.

Qualche sera fa il piccolo Leonardo è stato colpito da una grave crisi respiratoria, immediata la richiesta di intervento del 118. Sul posto si è recata l’equipe del dottore Quarta che ha subito stabilizzato il piccolo trasportandolo in codice rosso al Pronto soccorso dell’ospedale Perrino. Una vera e propria lotta contro il tempo, i sanitari durante il tragitto hanno adottato tutte le misure necessarie per migliorare le funzioni respiratorie del neonato. Una volta al Perrino il piccolo è stato preso in carico da un rianimatore che lo ha intubato. Da lì la corsa verso il policlinico di Bari dove Leonardo è stato ricoverato in rianimazione. Dopo qualche giorno le sue condizioni sono migliorate.

“Il dottore Raffaele Quarta, l’infermiera Elvira Leuzzi, l’autista Livio Solazzo e la soccorritrice Zaira Giannone hanno fatto l’impossibile pur di mantenere in vita il nostro Leonardo. Un grazie di cuore anche a tutto il reparto del Pronto soccorso dell’ospedale Perrino di Brindisi: anche loro con tutta la loro professionalità lo hanno rianimato e tenuto in vita. Grazie di cuore a tutti, siete stati degli angeli per noi non finiremo mai di ringraziarvi”. Scrivono Giusy e Giancarlo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva smarrito la bici e scritto un biglietto per ritrovarla: la polizia gliene regala una nuova

  • La spiaggia libera? E' mia, e me la gestisco io

  • Dal cantiere alle campagne: arrestati i vertici dell'Anonima rifiuti

  • Spaventoso incidente sulla strada provinciale: due persone ferite

  • Cellino San Marco. Una nuova tenda pneumatica per la Croce Rossa di Puglia

  • Furti d'auto in trasferta: identificati e arrestati due brindisini

Torna su
BrindisiReport è in caricamento