rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca San Pietro Vernotico

Non emetteva scontrini: chiuso per tre giorni negozio di casalinghi

Il provvedimento notificato al titolare di un esercizio commerciale a San Pietro Vernotico

SAN PIETRO VERNOTICO - Nei giorni scorsi, i militari della tenenza di San Pietro Vernotico hanno dato esecuzione al provvedimento amministrativo sanzionatorio di sospensione dell’attività di un esercizio commerciale di casalinghi, gestito da un cittadino di etnia cinese. Il provvedimento di sospensione dell'attività commerciale, per la durata di tre giorni consecutivi, è stato disposto dall’Agenzia delle Entrate – Direzione Regionale della Puglia, su proposta delle stesse fiamme gialle e si è reso necessario dopo aver accertato che il titolare dell'esercizio commerciale, nel biennio 2016/2017, ha ripetutamente omesso di emettere scontrini fiscali.

La normativa vigente in materia, infatti, prevede, in questi casi, la sospensione della licenza o dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività - per un periodo da tre giorni ad un mese - qualora siano stati violati gli obblighi di emissione di ricevuta fiscale o scontrino per quattro volte in un quinquennio.

Complessivamente, dall’inizio dell’anno, le fiamme gialle del comando provinciale della Guardia di Finanza di Brindisi, hanno notificato 20 provvedimenti di sospensione di altrettante attività commerciali, su tutto il territorio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non emetteva scontrini: chiuso per tre giorni negozio di casalinghi

BrindisiReport è in caricamento