menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo incendio nella riserva della Quatina: interviene la Protezione civile

Il secondo incendio doloso nel giro di cinque giorni ha nuovamente investito i canneti situati a ridosso della marina di Torre San Gennaro. Fiamme partite dalla strada

TORRE SAN GENNARO – L’area protetta della Quatina si conferma uno dei fronti caldi degli incendi boschivi. Anche nel pomeriggio di oggi (5 giugno) i canneti della riserva naturale situata a ridosso di Torre San Gennaro, marina di Torchiarolo, sono stati investiti da un rogo di vaste dimensioni. La colonna di fumo ha sfiorato le villette della marina, a pochi metri dalle dune.

Incendio Quatina 2-2

Sul posto si è recata una squadra antincendio composta da volontari della Protezione civile. Lo scenario è simile a quello dello scorso 30 maggio, quando gli stessi operatori della Protezione civile e i vigili del fuoco, con il supporto degli agenti della polizia locale di Torchiarolo, ingaggiarono una lunga battaglia con le lingue di fuoco.

Incendio Quatina 3-2-2

Nessun dubbio sull’origine dolosa del rogo. L’incendio, da quanto appreso, è partito da un focolaio acceso dallo sconsiderato di turno lungo il margine della strada. Le erbacce e lo stato di degrado in cui versa l’area, poi, hanno favorito la rapida propagazione della combustione. Si tratta, purtroppo, di uno scenario tutt’altro che inedito per gli abitanti di Torre San Gennaro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento