Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Oria

Autoerotismo con nipotina in braccio: nonno condannato a sette anni

E' stato condannato a sette anni e sei mesi di reclusione il 63enne di Oria che il 14 febbraio del 2014, fu sorpreso in un locale del posto mentre faceva gesti di autoerotismo con la nipotina di 11 mesi seduta sulle ginocchia

FRANCAVILLA FONTANA – E’ stato condannato a sette anni e sei mesi di reclusione il 63enne di Oria che il 14 febbraio del 2014, fu sorpreso in un locale del posto mentre faceva gesti di autoerotismo con la nipotina di 11 mesi seduta sulle ginocchia. L’uomo, ritenuto responsabile di atti sessuali con minorenne, è stato raggiunto da un ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dall'Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica di Brindisi e trasferito in carcere.

Una storia che all'epoca sconvolse la comunità oritana, una brutta storia, quasi irreale. Il 63enne stava festeggiando San Valentino insieme alla figlia, al genero e alla nipotina di 11 mesi quando in un momento in cui rimase solo con la bimba perché i genitori si spostarono all’estero del locale per fumare una sigaretta, prese la piccola e si appartò in un angolo buio del locale. Fu trovato poco dopo seminudo, scoppiò una furiosa lite, si rese necessario l’intervento dei carabinieri che ricostruirono la vicenda nel giro di poche ore arrestando il nonno, per altro già noto per reati dello stesso genere. Ora la condanna. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autoerotismo con nipotina in braccio: nonno condannato a sette anni

BrindisiReport è in caricamento